Primo Piano Sport

La Sarnese si arrende alla capolista nel finale

La Sarnese si arrende alla capolista nel finale. E’ pur vero che tra la Sarnese e la capolista Picerno, in corsa per un traguardo storico, vi è differenza di classifica notevole, ma i granata tengono testa ai lucani fino in fondo. Solo all’ultimo assalto, il Picerno passa, forse sull’unica disattenzione difensiva dei granata. Tuttavia, gli ospiti hanno dovuto faticare tanto per abbattere la diga difensiva dei padroni, nonostante l’enorme forcing che ha praticamente schiacciato la Sarnese nella propria metacampo per l’intero arco della gara. Mister Alfonso Pepe che deve fare a meno dello squalificato Sorriso e ha l’infermeria piena: Girardi, Tortora, Mariani e Sellitti. Così, il tecnico schiera De Simone ad assistere le punte e Terracciano a contenere al centro della difesa. Il Picerno, anche se ha segnato in pieno recupero, ha meritato i tre punti, soprattutto nella ripresa, quando si è praticamente stabilito nella metacampo dei padroni di casa a caccia del gol. Il rammarico dei sarnesi è solo in un episodio, al 96’, con crispini atterrato in area e l’arbitro che lascia proseguire. anche il Picerno ha una assenza pesante, quella di Esposito. Al 7’, gli ospiti bussano già da un attento Mennella. Un cross di Fiumara viene deviato di testa da Santaniello che colpisce la traversa. Al 18’, Kosovan ci prova a girare dal limite, ma la palla si spegne sul fondo. Un giro di lancette e ancora Santaniello raccoglie un lancio in area, ma spara addosso a Mennella in uscita che lo chiude in corner. Al 23’, ancora Kosovan saggia Mennella. La Sarnese si affida a puntate defatiganti che non pungono, ma fano salire la difesa. Al 32’, è Pitarresi, vero play maker dei lucani, che conclude a fil di palo. Inutile il forcing del Picerno in chiusura di frazione. In realtà, è il preludio a un secondo tempo a senso unico, nel quale i cambi di Giacomarro finiscono di schiacciare la Sarnese nella propria area ad alzare barricate.

I tentativi degli ospiti si infrangono sul muro difensivo eretto da Pepe. La supremazia, però, produce poco. Così, al 37’ e al 47’ Kosovan, in azioni fotocopia, prova dalla distanza senza fortuna. La svolta, al 49’, con Fontana che schiaccia di testa in rete un cross da destra di tedesco. L’unico vero errore della retroguardia di casa. Un minuto dopo, la Sarnese prova a reagire e Crispini viene atterrato in area, ma per l’arbitro è simulazione e arriva il triplice fischio.

Di Gaetano Ferrentino – Foto Daniela Belmonte

Sarnese (4-3-1-2): Mennella, Adamo, Siciliano, Langella, Terracciano, Pantano, Cassata (28’ st Maiorano), Sannia A., Maione, Lepre (12’ st Rossi), De Simone (12’ st Crispini). A disp.: Scognamiglio, Sannia S., Bello, Carotenuto, iualiano, Giarracino. All.: Pepe

Az Picerno (4-3-3): Coletta (12’ st Fusco), Fiumara (27’ st Tedesco), Vanacore, Fontana, Pitarresi, Impagliazzo, Cesarano (27’ st Caiazza), Langone (19’ st Ianniello), Santaniello, Kosovan, Gallon (27’ st Conte). A disp.: Sambou, Corso, Lordi, Spinelli. All.: Giacomarro

Arbitro: Sicurello di Seregno Rete 50’ st Fontana Note: spettatori 600 circa. Ammoniti: Pitarresi, Impagliazzo, Terracciano e Cassata. Angoli 11-2 per il Picerno. Recupero: 2’ pt, 7’ st

INTERVISTA

Il presidente Emilio Diodati commenta: “E’ una sconfitta che ci da amarezza, ma sapevamo che il Picerno era nettamente superiore. C’è rammarico per il gol incassato nel finale e per un rigore non assegnato. Però, oggi ho capito che la squadra è cambiata. È viva e sono convinto che si salverà. Cominciamo, adesso, una serie di scontri diretti, nei quali daremo l’anima perché la speranza non l’abbiamo persa. Tutte le altre contendenti hanno perso e, in buona sostanza, la classifica resta invariata e ci mostra che possiamo giocarcela fino alla fine”.

Articoli correlati

Derby Sarnese-Cavese: ecco le misure di sicurezza

Redazione

Il mio bambino non parla, cosa fare? Rispondono gli esperti… VIDEO

Redazione

La Sarnese si arrende alla capolista per 3-0

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy