Sarno Video Salerno

La commozione dei nonni nella stanza degli abbracci a Sarno

La stanza degli abbracci allestita alla Rsa Santa Rita di Sarno

Le mani si muovo all’interno della plastica restituendo un suono strano al quale nessuno è abituato quando abbraccia una persona. I movimenti sono fluidi, seppur quasi ostacolati da quel velo di gomma che si frappone al calore umano. Eppure ciò che è profondamente asettico, freddo, sterilizzato, in questo caso assume i contorni di uno spazio di sensi e sentimenti. E le emozioni fluiscono con naturalezza e la commozione diventa palpabile dinanzi a quelle braccia che si fanno spazio tra il bianco latte della plastica.

Piccoli gesti d’amore in una struttura gonfiabile,

Così la stanza degli abbracci allestita alla Rsa Santa Rita di Sarno, una struttura che ha ricreato un ambiente sicuro per potersi guardare negli occhi, parlarsi, sentirsi. Con l’amministratore unico, Nilde Renzullo, il direttore generale, Romeo Barbato, la Rsa che accoglie numerosi ospiti, dinanzi alle norme, al distanziamento, alla impossibilità per i nonni di vedere i propri familiari, ha ricostruito un luogo del cuore in quello spazio dedicato agli abbracci, alle mani che si stringono

Piccoli gesti d’amore in una struttura gonfiabile, sanificata dopo ogni incontro. «Ho abbracciato mia figlia, ed anche con la plastica ho sentito il suo calore«. Dice nonna Michelina stretta con le mani al petto mentre i suoi occhi azzurri incontrano quelli della figlia. E così Otello, anche se i suoi ricordi sono un po’ sbiaditi. «Sono contento». 

IL VIDEO

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Pagani, Festa della Madonna delle Galline rinviata al 2022

Redazione

Pagani. Petrosino D’auria jr gambizzato alla Sanità

Redazione

Vaccini Campania: “A Battipaglia il primo hub per i lavoratori agricoli”

Redazione