Brevi Cronaca Primo Piano

Esplode bombola del gas terrore e treni bloccati tragedia sfiorata a Sarno

Esplode bombola del gas nella casa del custode della Circumvesuviana, terrore in pieno centro cittadino e treni bloccati. Provvidenziale l’ intervento degli uomini del commissariato di polizia che hanno evacuato sia parte della zona interessata che un treno fermo in stazione. Tanta paura e, per fortuna, nessun ferito. È stato uno scoppio, intorno alle 13.30 di ieri, a destare i residenti di corso Amendola, poi, la telefonata per richiedere l’ intervento delle forze dell’ ordine. A deflagrare la bombola del gas che alimentava una stufa nell’ appartamento al primo piano della stazione ferroviaria. Le fiamme hanno avvolto in pochi secondi il dispositivo del riscaldamento facendo temere il peggio. E’ stata la moglie del custode, da quanto raccontato da alcuni testimoni, ad accorgersi di quanto stesse accadendo. La donna, intuito il grave pericolo, ha preso di peso la bombola del gas, da 10 chilogrammi, sganciandola dalla stufa e l’ ha gettata sul terrazzo, dove è poi esplosa.

In tanti sono corsi in strada, tra paura e caos. Sul posto immediato l’ intervento degli uomini del locale commissariato agli ordini del vice questore aggiunto, Marzia Morricone, che hanno dapprima evacuato un treno fermo in stazione a pochi metri dall’ accaduto, poi messo in sicurezza l’ intera area. Sul posto anche i carabinieri di Sarno e di San Valentino Torio, i vigili del fuoco. «Ero a bordo del treno, ho sentito una esplosione e delle urla – ha spiegato Stefania Verdino Eravamo in pochi nel vagone, ma ci siamo guardati terrorizzati. Abbiamo pensato ad un guasto al convoglio ed ci siamo avvicinati alle porte per scendere. Poi, ho visto il fumo dal terrazzo adiacente la linea ferroviaria. Era molto vicino, quindi siamo scesi tutti. I poliziotti ci hanno accompagnati in una zona sicura, mentre si provvedeva a spegnere le fiamme».

Tanta la paura anche per i passanti. La stazione, infatti, si trova in pieno centro, a pochi passi dalla casa comunale, dal teatro inaugurato da pochi giorni, e la zona è sempre piuttosto trafficata. I caschi rossi hanno lavorato diverso tempo verificando anche la sicurezza dei luoghi. Bloccati per qualche ora i treni in partenza ed in arrivo alla stazione di Sarno, per i sopralluoghi e le verifiche del caso. Sul posto ingegneri e funzionari dell’ Ente Autonomo Volturno per garantire la ripresa, in piena sicurezza, del traffico ferroviario. Ulteriori accertamenti saranno effettuati anche nella mattinata di oggi, per chiarire se siano state rispettate tutte le misure di sicurezza previste dalle normative vigenti.

Articoli correlati

“Mira al tuo futuro”, 4 giorni dell’Esercito al Vulcano Buono di Nola

Redazione

Sbarco migranti: 50 persone attese al Fluminia di Sarno

Redazione

Vuole suicidarsi e chiama la polizia: “Aiutate il mio cane”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy