Brevi Primo Piano

Ancora dimissioni: stavolta va via l’assessore Corrado

Perde pezzi la Giunta del sindaco Giuseppe Canfora, ancora dimissioni ed è pronta una ridistribuzione di deleghe.  Stavolta a lasciare è l’assessore all’urbanistica, Aniello Corrado. Un assessorato in parte anche compiuto con la definizione del Puc. Una decisione che certamente è destinata a far discutere. Con Corrado sale a tre il numero degli assessori dimissionari, prima era toccato ad Ivana Duca e Nicola Laudisio. Quest’ultimo nominato direttamente dal sindaco come tecnico proprio come Corrado. Di fatto nell’esecutivo non ci sono più i membri che sono stati le scelte dirette del primo cittadino.  “Motivi personali e professionali – ha spiegato Corrado  – Lascio avendo ottimi rapporti con i miei colleghi e con il sindaco. Stessa cosa con gli esponenti dell’opposizione in consiglio comunale. Lascio senza alcuno strascico né di rancori né di criticità. Sono una persona che cerca sempre di dare il massimo in ogni impegno, e tra professione ed impegni da assessore era ormai difficile. Sono un papà e mi spiace anche far sentire la mancanza ai miei figli. Ci stavo pensando già da tempo. Abbiamo lavorato bene in questi due anni, ringrazio chi ha coadiuvato il mio lavoro sia l’ufficio urbanistica che l’ufficio tecnico. E’ un lavoro a buon punto quello sull’urbanistica della città, ci sono cose completate ed altre in itinere che sono ben avviate come i Pua. Stavo per terminare l’aggiornamento del piano traffico. Sono opere che sicuramente andranno avanti”.  La decisione era nell’aria già da tempo e pare siano in atto lavori interni di rivalutazione e ridistribuzione di deleghe. Sono diversi gli scenari possibili, ma quello più accreditato vede sul tavolo le deleghe di altri assessori che restano in carica, ma cambiano ruolo e responsabilità. Dovrebbero essere ridiscussi i mandati di Emilia Esposito e Dea Squillane e la novità sarebbe la ripartizione di incarichi ai consiglieri di maggioranza. Al successore di Corrado potrebbero andare le deleghe di Esposito: ciclo integrato dei rifiuti e Lavori Pubblici. Si discute da settimane sia nella sede del Pd che all’interno degli altri gruppi consiliari che hanno sostenuto Canfora: La Sinistra ed Impegno e Passione. Al posto di Corrado potrebbe trovare un posto nell’esecutivo Michele Ruggiero, già consigliere comunale, se così fosse cambierebbe anche l’assetto del parlamentino con l’ingresso di Emanuele Squillante.

Articoli correlati

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Coronavirus, il Sindaco Canfora: “abbiamo messo in atto tutte le misure del caso”

Redazione

Coronavirus: 582 tamponi a Mondragone, 25 positivi

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy