Sarno Notizie
Agro Nocerino SarneseNocera InferiorePaganiSalerno

Emergenza freddo: due senzatetto salvati in extremis

Sos freddo tratti in salvo due clochard «Fare di più»

Due senzatetto salvati in extremis. «Non dobbiamo permettere che le persone possano morire di freddo». Sono parole dure e cariche di amarezza quella del direttore della Caritas Diocesana, don Vincenzo Di Nardi davanti ad interventi effettuati in questi giorni per salvare vite umane, mettere al riparo dal freddo i senzatetto dell’agro sarnese nocerino. Arriva il freddo e chi vive in strada è al limite.

Due interventi a Pagani e Nocera Inferiore per salvare due persone che rischiavano la vita a causa del grande freddo. E le previsioni per i prossimi giorni hanno fatto alzare il livello di controllo del territorio. La vita che passa da una strada all’altra, da una piazza all’altra cercando riparo nelle notti gelide in cui il respiro si fa corto.

Sono extracomunitari ed italiani a vivere in condizioni di estrema povertà e disagio.

«Ci siamo attivati per due persone, una che dormiva in auto in condizioni precarie, ed una donna che viveva in strada, senza alcun riparo. Hanno rischiato di morire di freddo. Ci sono giunte segnalazioni di alcuni cittadini e subito siamo intervenuti, predisponendo tutte le misure necessarie. Come Caritas siamo pronti ad accogliere e fare la nostra parte, ma è giunto il momento che le istituzioni, le politiche sociali siano pronte per queste emergenze e ci sia una rete che dia risposte immediate»

L’intervista video al direttore della Caritas Diocesana, don Vincenzo Di Nardi

 

Articoli correlati

VIDEO | Assistenza a domicilio con ANASS. Ecco come…

Redazione

Morì per salvare bimba: in ricordo di Gianluca, a dieci anni dalla tragedia

Redazione

Castel San Giorgio, la tragedia: “Addio Serena, sei un angelo in paradiso”

Redazione

Covid19 – Muoiono madre e figlio a distanza di poche ore. Dolore a Cava

Redazione

Estorsioni agli imprenditori edili: arrestati i quattro esattori del clan

Redazione

Muore bimbo di 2 anni. E’ giallo sulle cause del decesso

Redazione