Brevi Cronaca Primo Piano

Violentò la figlia di 12 anni, condannato a 3 anni

Un muratore pregiudicato  questa mattina è stato tradotto nel carcere di Vallo della Lucania con l’accusa di aver violentato la figlia ancora minorenne. La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dall’uomo ed ha quindi dato il via all’esecuzione della sentenza di appello, diventata definitiva, che lo condannava a tre anni e cinque mesi di reclusione.

I fatti risalgono al 2009 aLicusati, frazione di Camerota, quando la moglie lo sorprese mentre si masturbava dinanzi la ragazzina, che all’epoca aveva appena 12 anni. Una situazione comprovata da alcuni video che sono stati mostrati anche nelle aule dei tribunali in cui si è celebrato il processo contro il muratore. Quest’ultimo anche questa mattina quando i Carabinieri sono entrati in casa per arrestarlo ha continuato a ripetere di essere innocente. Nel frattempo la moglie è tornata in Polonia insieme alle sue due figlie.

Fonte Il mattino 

Articoli correlati

Sanità: donna muore in ospedale, parenti sfasciano il reparto

Redazione

Francesco Buonaiuto: dagli Aquilotti Sarno al Napoli di De Laurentis

Redazione

Autostrade: A3, chiusura notturna tratto Cava de’ Tirreni – Salerno

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy