Sarno Notizie
Attualità

Un anno di Covid: 21 febbraio 2020, il giorno in cui tutto cambiò

La mattina del 21 febbraio di un anno fa l’Italia si sveglia e scopre che il virus è entrato in casa

È il 21 febbraio 2020 quando Codogno, in Lombardia, si sveglia con le telecamere puntante addosso. La notte prima Mattia Maestri, 38 anni, manager, da qualche giorno ricoverato in ospedale, è il primo paziente italiano positivo al coronavirus. Da quel momento, in un susseguirsi rapido di eventi, l’Italia diventa il Paese europeo più colpito dal virus e la nostra vita comincia a cambiare, probabilmente per sempre

La cittadina diventa spettrale, le mascherine non si trovano da nessuna parte, il Comune chiude bar e ristoranti e in meno di 72 ore Codogno viene isolata, l’Esercito la circonda: è la Wuhan d’Italia.

 

 

Articoli correlati

Focolaio nell’Agro De Luca: “Tutti in casa o sarà zona rossa”

Redazione

Forza Italia avvia la stagione dei congressi: il 28 gennaio a Salerno

Redazione

Via libera agli spostamenti tra Regioni. De Luca contro il Governo

Redazione

Coronavirus: chiuse le scuole della Campania e l’Università di Salerno

Redazione

Coronavirus: quarantena obbligatoria per chi arriva dal Regno Unito

Redazione

Anniversario Bandiera Italiana: Mattarella,“Tricolore rappresenta identità anche in pandemia”

Redazione