Brevi Primo Piano

Terra dei fuochi, droni e webcam per la guerra ai roghi

Droni, web-cam, telecamere a infrarossi per la visione notturna, due centri di coordinamento a Giugliano e Mondragone, una task force dei vigili del fuoco dedicata. Parte la battaglia contro i roghi. Si registra un netto e progressivo calo di incendi nel territorio tra la provincia di Napoli e quella di Caserta ma resta una percezione grave del fenomeno, che va aggredito a livello di contrasto e prevenzione. I primi provvedimenti sono stati illustrati dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al termine della riunione in prefettura a Napoli, convocata dal Prefetto su richiesta della Regione, e alla quale hanno partecipato i massimi rappresentanti delle forze dell’ordine, dei vigili del Fuoco, il presidente dell’Anci per i Comuni. “La regione ha deciso di impegnare 50 milioni – ha detto De Luca – che saranno utilizzati per le tecnologie e le risorse umane necessarie”. Almeno dieci milioni, saranno investiti per le 200 videocamere web e i droni, che consegneremo all’Esercito.

Poi ci sarà un sostegno ai vigili del fuoco per gli straordinari del personale e l’attrezzatura dei centri di Giugliano e Mondragone. “Alla fine avremo un controllo capillare, anche notturno, e metteremo in campo – ha detto De Luca – una piattaforma informatica unitaria della Regione, “Iter”, a disposizione delle forze dell’ordine per un controllo quotidiano e notturno e un sistema di controllo aereo che segnala ogni movimento e ogni incendio”.

Articoli correlati

VIDEO | Emergenza sicurezza: stanziati 165 mila euro in bilancio

Redazione

Grave incidente, diversi i feriti

Redazione

Critiche per la scultura nel cantiere l’autore: «in ricordo del vecchio lavatoio ma sbagliati i tempi di installazione»

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy