Notizie Primo PianoCronacaBrevi

Finto cieco centralinista giocava al “Lotto”

Un falso cieco di Nocera Inferiore è stato smascherato dalla Guardia di Finanza in seguito ad indagini coordinate dalla procura nocerina, in collaborazione con le fiamme gialle di Piacenza. Il 49enne è accusato di aver intascato pensione, indennità di accompagnamento e di essere stato assunto, grazie alla falsa condizione da lui rappresentata, come centralinista in Regione. Avrebbe quindi percepito indennità non dovute per circa 300mila euro. Secondo le indagini della Sezione di polizia giudiziaria della guardia di finanza di Nocera, il 49enne avrebbe indotto in errore più medici conseguendo certificazioni mediche non rispondenti a verità in relazione alle proprie effettive capacità visive. In un primo momento, avrebbe ottenuto il riconoscimento della condizione di cieco parziale e poi di cieco assoluto. L’Inps di Nocera Inferiore dal 2011 a febbraio 2012 gli ha erogato una indennità speciale e da marzo dello stesso anno e fino ad oggi un assegno di accompagnamento per un ammontare complessivo di oltre 72mila euro. Il 49enne ha poi ottenuto l’iscrizione all’albo professionale nazionale dei centralinisti telefonici non vedenti e dall’agosto 2014 è stato assunto come centralinista alla Regione Emilia Romagna, percependo complessivamente 235mila euro.

La Truffa ha consentito di:

  • conseguire il riconoscimento della condizione di cieco parziale prima e cieco assoluto poi nonché di portatore di handicap;
  • ottenere dall’INPS di Nocera Inferiore l’erogazione mensile di una indennità speciale da aprile 2001 a febbraio 2012 e un assegno di accompagnamento da marzo 2012 ad oggi, per un ammontare complessivo di € 72.621,37;
  • accedere ad un corso di formazione per centraliniști telefonici non vedenti e conseguire la relativa qualifica professionale;
  • chiedere ed ottenere l’iscrizione all’Albo Professionale Nazionale dei Centralinisti Telefonici non vedenti;
  • essere assunto dall’agosto del 2004 come centralinista non vedente presso un ufficio della Regione Emilia Romagna, sede di Piacenza e percepire emolumenti stipendiali per un importo complessivo di € 235.630,00.

falso-cieco2-nocera-inferiore-piacenza-4 

Articoli correlati

Coronavirus, il nuovo bollettino in Campania: impennano i contagi

Redazione

Covid – focolaio all’ospedale di Sarno, contagiati pazienti ed infermieri

Redazione

Camorra: sequestro beni da 3 milioni a imprenditore di Salerno

Redazione

Vigile urbano si uccide al cimitero sulla tomba del figlio suicida

Redazione

RadioBase | San Valentino Torio – Approvato il bilancio. Strianese: “Abbiamo superato uno scoglio politico”.

Redazione

Sì donazione organi: la prima carta d’identità è del sindaco Strianese

Redazione