Primo Piano Sport

La Sarnese vince in casa e continua la rincorsa salvezza

Ultima in casa per la Sarnese che batte 3-1 l’Altamura e continua la sua rincorsa alla salvezza. Nel primo tempo, il portiere Mennella mette le ali e fa volare i granata, mentre Lepre, riferimento offensivo, li fa scappare verso i tre punti. La Sarnese è apparsa sicuramente più motivata di uno spento Altamura, che, nel primo tempo, crea almeno cinque palle gol, ma si arrende alle fiammate concrete dei padroni di casa. Pepe ritrova Girardi al centro della difesa e preferisce Chiacchio a Maione. L’Altamura parte con il piede pigiato sull’acceleratore e, al 3’, Guadalupi, dal limite dell’area, fa distendere Mennella in corner. Al 7’, Catinali pesca sul secondo palo Clemente che, di testa, chiama ancora alla parata Mennella. Sul capovolgimento di fronte, arriva il vantaggio per la Sarnese. Da destra, Andrea Sannia crossa sul dischetto per l’incornata vincente di Lepre. L’Altamura non si scompone e continua il suo gioco. Al 19’, Palazzo raccoglie un cross e tira, ma è ancora bravo Mennella a opporsi. Al 29’, ancora Catinali scodella per Clemente che, sempre sul secondo palo, manda di poco a lato. Al 31’, la Sarnese riprende fiato e recrimina per un fallo in area su Cassata. Al 39’, Sellitti sul vertice sinistro, trova un tiro che chiama alla prima, vera parata Scarano. Un minuto dopo, ancora Cassata, involatosi sulla destra, centra dal fondo per l’accorrente Sellitti che fallisce un rigore in movimento. Alla ripresa, la Sarnese mette in cassaforte il risultato. Lepre, in area, viene atterrato da Errico. Il rigore conseguente è trasformato da Langella. L’Altamura accusa il colpo e cala. Il tris dei padroni di casa arriva al 32’. Lepre tiene palla in area e serve l’accorrente Sorriso che non sbaglia dal dischetto. Pepe si schiera a cinque dietro e tira i remi in barca. Al 34’, Mennella sfoggia ancora le ali contro Guadalupi. Il duello personale tra i due finisce al 44’, quando Guadalupi, finalmente, dal limite, centra il sette e accorcia.

Gaetano Ferrentino – Foto: Daniela Belmonte

Sarnese (4-3-2-1): Mennella, Adamo, Siciliano, Sannia A., Girardi, Terracciano (35’ st Manzo), Cassata (27’ st Maione), Langella, Chiacchio (11’ st Sannia S.), Sellitti (25’ st Sorriso), Lepre (40’ st Mariani). A disp.: Franza, Rossi, Maiorano, De Simone. All.: Zavino (Pepe squalificato)

Altamura (4-4-2): Scarano, Clemente, Caldore, Catinali, Errico (44’ st Malo), Di Benedetto, Casiello (16’ st Simone), Montemurro (27’ st Gagliardi), De Leonardis (16’ st Rabbeni), Guadalupi, Palazzo (23’ st Tedesco). A disp.: Volzone, vaccaro, Rinaldi, Trinchera. All.: Di Benedetto

Arbitro: Dallapiccola di Trento Reti: 7’ pt Lepre (S), 6’ st Langella (S) su rigore, 32’ st Sorriso (S), 44’ st Guadalupi (A) Note: spettatori 330 circa. Ammoniti Caldore e Sannia A. Angoli 5-1 per la Sarnese. Recupero. 1’ pt, 3’ st.

Intervista

Gara preparata da una settimana per non fallire. Ogni punto è fondamentale in questa fase del campionato. La soddisfazione di fine partita è commentata proprio da Guido Mennella, protagonista di giornata: “Volevamo vincere perché crediamo nella possibilità di disputare in casa il play out. Così, abbiamo effettuato un’ottima prova che, oltre che far classifica, fa anche morale. Ora, ci concentriamo su Pomigliano, dove andiamo a caccia dei tre punti per raggiungere il nostro obiettivo”.

Articoli correlati

Mare, 18 bandiere blu in Campania per il 2019, terza regione in Italia

Redazione

Le sviste arbitrali che hanno aiutato il Potenza

Redazione

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy