La Sarnese perde severamente con l’Altamura.

Redazione
Da Redazione Dicembre 16, 2018 20:21

La Sarnese perde severamente con l’Altamura.

I granata prendono poker dai pugliesi e dopo venti minuti sono già sotto di tre reti. Praticamente da dimenticare questa trasferta pugliese, che fa il paio con quella contro la Fidelis Andria. Mai in partita gli uomini di Cusano, che hanno manifestato da subito evidenti limiti di carattere al cospetto dei padroni di casa. Dei nuovi arrivi, vi è l’esordio, non felice, di De Simone. L’Altamura parte con l’acceleratore pigiato e già al 1’ potrebbe passare in vantaggio. Palazzo approfitta di un errato disimpegno di Tortora e impegna severamente Mennella che si salva in corner. Al 4’, poi Palazzo fa centro. La punta approfitta di una nuova inefficace fase difensiva sul corner e trova il tiro vincente. Al 7’, è già 2-0. Portoghese ruba palla sulla tre quarti, si incunea in area e batte Mennella. Purtroppo per i granata non finisce qui. Al 20’, Gagliardi sfrutta un assist di Sarcone e, a volo, mette in rete il 3-0. Al 39’, la Sarnese accorcia le distanze. Adamo vince un contrasto e si invola sulla fascia. Poi, serve Maione che batte l’estremo di casa. La partita, ovviamente, cala di tono. Come se non bastasse, in apertura di ripresa, all’8’, l’Altamura mette una pietra tombale sul risultato, uccidendo ogni speranza. Rabbeni, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, realizza il poker dei locali. Il resto della gara sarà una inutile girandola di sostituzioni e velleitari tentativi della Sarnese di ridurre il divario. La classifica si fa difficile, ma Cusano non demorde.
 
di Gaetano Ferrentino – Foto di Daniela Belmonte

Altamura (4-3-3): Volzone, Saccone (28’ st Ziello), Vaccaro, Catinali, Caldore, Cucinotti (19’ st Errico), Portoghese (4’ st Clemente), Montemurro, Palazzo, Gagliardi (4’ st Tedesco), Rabbeni (33’ st Rinaldi). A disp.: Scarano, Errico, Catalano, Perrucci, Tamborra. All.: Cozza

Sarnese (4-3-1-2): Mennella, Pantano (36’ st Muollo), Siciliano, Adamo, Terracciano, Tortora (14’ st Cassata), De Simone (44’ st Evangelista), Langella, Maione, Mariani (25’ pt Rossi), Lepre (20’ st Sellitti). A disp.: Scognamiglio, Bello, Maiorano, Sanna. All.: Cusano Arbitro: Rispoli di Locri Reti: 4’ pt Palazzo (A), 7’ pt Portoghese (A), 20’ pt Gagliardi (A), 39’ pt Maione (S), 8’ st Rabbeni (A). Note: Spettatori 550 circa. Recupero: 2’ pt. 3’ st
 

L’intervista

 
Pompilio Cusano commenta: “Una settimana da dimenticare. Abbiamo avuto qualche occasione per ridurre lo svantaggio, ma non ne abbiamo saputo approfittare. Ora, ci concentriamo sulla prossima gara casalinga col Pomigliano, nella quale dobbiamo mettercela tutta per ritrovare i nostri equilibri”.

Redazione
Da Redazione Dicembre 16, 2018 20:21

Seguici su…