Sarno Notizie
Notizie Primo PianoPoliticaSarno

Furti e spaccio, Sirica chiede “Patto per Sarno sicura”

Una cabina di regia per aumentare i controlli e dare maggiore sicurezza alla città

Scippi, rapine, furti di auto e nelle abitazioni, sparatorie, spaccio e ora anche il fenomeno della violenza tra minori: Sarno non è più una città tranquilla.  A tornare sul problema sicurezza è il coordinatore di Fratelli d’Italia Sarno Enrico Sirica.
“Il problema della sicurezza è molto sentito in città. – dichiara Enrico Sirica – Il candidato sindaco di centrodestra Giovanni Cocca, infatti, si è fatto carico, in più occasione, di questa problematica, sviscerarla e portarla sui tavoli istituzionali. Da tempo abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di creare una cabina di regia per fare affrontare al meglio la problematica e risolverla. Alcuni anni fa, precisamente nel 2015, facemmo un consiglio comunale che vide me come primo firmatario, ed approvammo in consiglio comunale all’unanimità un atto deliberativo che conteneva una serie di misure per prevenire e contrastare fenomeni di illegalità, di delinquenza comune e di criminalità organizzata.

“Patto per Sarno sicura”

Tra le proposte approvate, quella di costituire, nell’ambito del “Patto per Sarno sicura”, una “cabina di regìa” nominata dal Prefetto di Salerno, della quale dovevano far parte un rappresentante della Questura di Salerno, uno dell’Arma dei Carabinieri, uno della Guardia di Finanza e, per il Comune di Sarno, il comandante della Polizia Municipale, con il compito di analizzare periodicamente lo stato di sicurezza della città e le eventuali azioni di prevenzione, da mettere in atto, fermo restando la competenza e le prerogative del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Non capisco perché dopo anni dall’approvazione di quell’atto deliberativo tutto è rimasto sulla carta e nulla è stato messo in pratica.

Lo stesso piano fu pubblicato anche sul sito web del comune, ed è rimasto presente per molto tempo, ultimamente è stato anche tolto dal sito istituzionale, chiederemo all’amministrazione perché ha rimosso il piano dal sito web e perché di quell’atto deliberato in consiglio nulla è stato messo in pratica. E’ necessaria la presenza su tutto il territorio comunale delle forze dell’ordine, perché le famiglie devono vivere in sicurezza e le attività commerciali devono lavorare e non preoccuparsi di ciò che avviene durante la giornata.

“Soluzioni pratiche per risolvere il problema”

Sarno è stata sempre una città tranquilla, ma negli ultimi anni questi episodi stanno minando seriamente la tranquillità dei cittadini. Dobbiamo fare in modo che venga creata la cabina di regia per aumentare i controlli e dare maggiore sicurezza alla città. Una città sicura – aggiunge Sirica  dà la possibilità di creare quelle soluzioni necessarie per far si che le attività possano lavorare in sinergia, insieme all’amministrazione comunale, alle associazioni, alle associazioni di categoria, a tutto ciò che è presente sul territorio, in modo da fare rete e uscire così dall’impasse che attualmente si trova la nostra città. Situazione che sono particolari, oggi abbiamo anche dei problemi sociali legati al momento storico, naturalmente il problema non è solo di Sarno ma dell’intero Agro sarnese nocerino. Al momento a noi interessano delle soluzioni pratiche “.

Spazio Politico Autogestito 

Articoli correlati

Centro Vaccini a Sarno. Robustelli: “La speranza”

Redazione

Addio al dottor Salvatore Esposito, vittima del covid19

Redazione

Anziana lasciata in auto al sole. Arrivano i carabinieri

Redazione

Scuola, a Sarno nasce un maxi istituto comprensivo

Redazione

Si inietta fiala per bronchite, si ingrossa la lingua e rischia di morire. Salvato dal 118

Redazione

Torna Note d’Autunno, meraviglie ed emozioni al pianoforte

Redazione