Brevi Cronaca Primo Piano

Confermato arresto per la Malfettone. La donna girava con una bomba

Girava con una bomba artigianale nascosta in una borsetta, durante l’interrogatorio ha scelto il silenzio. E il gip Giovanna Pacifico ha confermato lo stato d’arresto – in regime di domiciliari – per Anna Maria Malgettone, la 44enne bloccata nella notte tra il 29 e il 30 marzo scorso a Sarno. La donna era stata denunciata in passato, per aver lasciato con alcune bombolette spray sui muri cittadini scritte dal contenuto diffamatorio verso il sindaco di Sarno, politici locali e nazionali e contro un magistrato della Procura di Nocera Inferiore. Quella sera, intorno alle 3, una volante della polizia l’aveva beccata per strada, decidendo per un controllo. In una borsa nascondeva una bomba artigianale, costituita da un involucro in plastica di forma circolare e grande quanto un contenitore per bibite di lattina. Da questo fuoriusciva una miccia di accensione di 25 centimetri. Con sé aveva anche un manganello. L’ordigno era di quarta categoria, del tipo “tonante”, usato nella pirotecnia per produrre un’accensione dall’effetto dirompente. La 44enne si aggirava nella piazza centrale di Sarno. Davanti al gip come allora, assistita dal legale Valentino Miranda, non ha voluto spiegare il perché girasse con l’oggetto in borsa. Per lei la convalida degli arresti domiciliari.   Fonte il Mattino

Articoli correlati

Allarme formaggio contaminato. Il Ministero ritira dai supermercati…

Redazione

Canfora e Salerno difendono Monda: “Professionista serio, a lui piena fiducia. Basta attacchi sterili”

Redazione

Carcasse di animali e rifiuti pericolosi nei canali. L’allarme

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy