Attualità Brevi Primo Piano

Canfora: “Cancelleremo la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini”. È stata conferita nel 1923

Canfora pronto a cancellare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. La decisione del primo cittadino è sostenuta dalla sua Giunta, ed arriva nel giorno del ricordo di Giovanni Amendola, a 90 anni dalla tragica morte dello statista per mano fascista. “Abbiamo deciso di cancellare la cittadinanza onoraria – ha spiegato il sindaco Canfora – che fu conferita dal comune di Sarno nel 1923 a Benito Mussolini”. Una decisione che appena resa pubblica ha scatenato anche commenti seccati dal popolo del web.  Il comune di Sarno aveva conferito l’onorificenza  il 3 giugno del  1923 con il sindaco Lucio Grimaldi. L’approvazione della delibera di Giunta era avvenuta per acclamazione  con gli allora componenti del consiglio comunale tutti in piedi in aula nel corso dell’assise a gridare “Viva Mussolini, Viva il Re, Viva il Primo Soldato d’Italia!”. Nella motivazione si legge: “Ritenuto che a cementare sempre più vivo attaccamento alle patrie istituzioni, deve sentirsi la massima riconoscenza verso Colui che con supremo slancio ha saputo difenderlo e ricondurlo a nuova vita, agli ideali di un Governo Nazionale. Tale riconoscenza è ad imperituro ricordo, possa e debba manifestarsi con l’annoverare il vittorioso Duce tra i cittadini onorari di questa città”

 

Articoli correlati

VIDEO | La paura ha il volto degli assenti.

Redazione

Il miracolo di Natale e il presepe contro le barriere della disabilità

Redazione

Carenze all’ospedale di Sarno, arrivano nuovi medici e infermieri

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy