Notizie Primo PianoCronaca

Offese via whatsapp al sindaco, Strianese denuncia tutto ai carabinieri

“Messaggi offensivi e diffamatori, ho presentato denuncia ai carabinieri”. Così Michele Strianese, sindaco uscente e ricandidato alla fascia tricolore a San Valentino Torio, nonché presidente della Provincia di Salerno, denuncia quanto stia accadendo in città in queste ultime ore.

Una campagna elettorale entrata nel vivo e dal clima tesissimo, fino addirittura a messaggi virali, inoltrati di cellulare in cellulare tramite l’applicazione whatsapp, che riporterebbero frasi ingiuriose e provocatorie all’indirizzo di alcuni componenti dell’attuale maggioranza.

E’ stata presentata denuncia alla locale stazione dei carabinieri, e si indaga per capire da dove siano partiti i messaggi e le successive vaie condivisioni.

LA DENUNCIA DEL SINDACO STRIANESE

A sporgere denuncia è stato Strianese. “Purtroppo è stata messa in moto la macchina del fango da parte dei miei avversari politici, che fanno girare messaggi raccontando falsità e proferendo offese. Diffido chiunque a divulgare e diffondere falsi messaggi contenenti calunnie e diffamazioni, in quanto cioò costituisce reato. Ho già informato i carabinieri della locale stazione a cui ho chiesto di indagare su chi propone e dirama queste cose. Invito chiunque ricevesse tali messaggi a contattarmi ed a denunciare l’ accaduto. Purtroppo chi non ha nulla da dire perchè non ha fatto nulla per il paese, non può che usare meschinità e cattiveria nei miei confronti. Non sono io ad offendere e provocare. Non sono io a volere una campagna elettorale di odio. Il paese ha bisogno di serenità, onesta, trasparenza, competenza e concretezza, dopo le chiacchiere che hanno fatto altri per tanti anni”.

 

Articoli correlati

Dissuasori nella corsia dell’ospedale, l’ironia sul web: «Fate gare di velocità con le barelle?»

Redazione

Cna Salerno: “Ingiusta chiusura dei parrucchieri e delle estetiste”

Redazione

Avvio al lavoro, col progetto Prometeo si valorizza l’artigianato

Redazione

Approvato il progetto da 500 mila euro per lo Squitieri

Redazione

Falsi sms per il cambio di password Facebook? Attenti perché potrebbe essere un tentativo di truffa.

Redazione

“Dovevate morire tutti”. Canfora: “A queste persone vanno tolti i diritti civili”

Redazione