Brevi Cronaca Primo Piano

Tir, carichi di merce, in fiamme nell’area Pip

Camion in fiamme , si indaga. Un vasto incendio scoppiato alle prime luci dell’alba di ieri nella zona industriale di via Ingegno ha distrutto quattro autocarro e ridotto in cenere la merce che era pronta per essere trasportata ad altre aziende. Le fiamme hanno avvolto in pochi minuti quattro tir ,carichi di grossi elettrodomestici, che erano parcheggiati all’interno di una proprietà privata chiusa da un cancello nel cuore dell’area Pip. Sul posto, allertati da alcuni cittadini, sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco del locale distaccamento. I caschi rossi hanno dovuto lavorare diverse ore prima di riuscire a domare le fiamme ed evitare che si propagassero verso i capannoni. Tutto è andato distrutto. Danni per centinaia di migliaia di euro tra gli autoarticolati irrimediabilmente rovinati e i carichi custoditi in ciascuna motrice. Sul posto anche le forze dell’ordine che ora indagano per risalire all’origine del rogo. Le cause potrebbero essere diverse, ma l’ipotesi avanzata nelle prime ore è quella del dolo. Sul posto gli investigatori hanno raccolto alcuni elementi utili alle indagini. Intanto, i pochi imprenditori che hanno investito nella zona industriale sarnese chiedono a gran voce più controlli. Non si contano gli episodi di furti nelle aziende, ed ancora razzia di tombini. L’area è completamente abbandonata e l’intenzione di farne il volano per l’economia e l’impresa si è arenata negli anni trasformando gli oltre 100 ettari in paradiso degli scarichi abusivi. Qualche tempo fa in uno spiazzo divenuto discarica furono ritrovate delle armi con la matricola abrasa.

Articoli correlati

Foto notizia – Passa mentre si abbassano le sbarre e resta incastrato

Redazione

Veleni nel Rio Foce, restano gli interrogativi

Redazione

Tutela ambiente -Tonnellate di liquami inquinanti: intervento dell’Ente Parco

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy