Brevi Cronaca Primo Piano

Scritte che inneggiano all’Isis. Il sindaco: “Segno di stupidità umana e cultura violenta”

Armati di bombolette spray hanno imbrattato i muri della città e dell’Ufficio del Giudice di Pace, rivolgendo insulti e offese al Sindaco, all’Amministrazione, a Renzi e al Pd, e inneggiando all’Isis. “Ancora una volta le vergognose scritte che inneggiano all’Isis sono il segno tangibile della stupidità umana e di una cultura violenta – afferma il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora – Le scritte sono apparse esattamente negli stessi luoghi in cui è stato già effettuato un intervento di copertura ad opera dell’Amministrazione. Ma gli episodi, purtroppo, si ripetono inesorabilmente”.
Canfora continua:”Sono profondamente indignato della plurima e reiterata presenza di scritte contro la mia persona, l’Amministrazione Comunale, Renzi e il Pd. Chiederemo alle Forze dell’ordine di intensificare i controlli, perché, oltre al dispiacere per il contenuto delle scritte, abbiamo la necessità di arginare gli atti di vandalismo che infangano l’immagine della nostra città”. Intanto, l’Amministrazione Comunale ha subito sporto denuncia contro ignoti.

Articoli correlati

Minacciavano di lanciarsi dal tetto del Comune, tratti in salvo

Redazione

Maria Murano: poliziotta penitenziaria, prima donna graduata. È di Sarno

Redazione

Dario, missionario di pace, ucciso dal virus. Sarno in lacrime

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy