Politica Primo Piano

Pagani, il sindaco Gambino dichiarato «decaduto»

I giudici della prima sezione civile del Tribunale di Nocera Inferiore hanno accolto il ricorso della Prefettura di Salerno sulla incandidabilità di Alberico Gambino, sindaco di Pagani, sancita dalla Corte di Cassazione a giugno scorso. Il collegio giudicante (presieduto da Antonio Sergio Robustella), dopo essersi riservato il primo ottobre, nel pomeriggio ha dichiarato «decaduto» il primo cittadino che siede anche tra i banchi del Consiglio regionale della Campania.

I legali di Gambino, Nicola Scarpa e Lorenzo Lentini, sono già al lavoro per presentare ricorso in Corte d’ Appello. In materia elettorale, infatti, non è prevista l’ immediata esecutività che subentra soltanto se non sarà proposta impugnazione entro 30 giorni dall’ordinanza. «Invito l’ amico Alberico Gambino a non mollare in questa sua battaglia ed a far valere le proprie ragioni fino a quando la Costituzione glielo permetterà», ha scritto in un messaggio l’ europarlamentare della Lega Lucia Vuolo.

 

Verso il commissariamento

Adesso a Palazzo San Carlo potrebbe arrivare l’immediata esecutività da parte della Prefettura e il ricorso in appello da parte dei legali di Alberico Gambino.

 

 

Articoli correlati

Le interviste video dei protagonisti

Redazione

Ecco la nuova RTC Quarta Rete. Seguici sul canale 654 finalmente si parte

Redazione

Lavora sul trattore, cade e muore

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy