Cronaca Primo Piano

Napoli, agguato tra i bambini: nonno ucciso a colpi di pistola

Un uomo, Luigi Mignano, 57 anni, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco nel Rione Villa, a Napoli. I killer sono entrati in azione in via Ravello, poco prima delle 9, freddando Mignano mentre accompagnava il nipotino a scuola insieme con il figlio Pasquale, 32 anni. 

Sembra che l’obiettivo del commando di fuoco fosse proprio Pasquale Mignano, ferito alle gambe e adesso ricoverato all’Ospedale del Mare. Miracolamente illeso il bambino, figlio di Pasquale, che ha visto il nonno cadere sotto i colpi d’arma da fuoco. Della sua presenza sul luogo dell’agguato resta lo zainetto di Spiderman, proprio davanti al cadavere di Mignano. 

Nonno, figlio e nipote stavano entrando in auto quando sono stati raggiunti da due persone a bordo di uno scooter nero, forse a volto scoperto. Numerosissimi i colpi di pistola esplosi nell’agguato, a pochi metri dalla chiesa del Rione Villa. 

Luigi Mignano – che conta diversi precedenti per estorsione, droga e anche 416 bis – era considerato vicino al clan Rinaldi, egemone della zona e da tempo in guerra con il clan Mazzarella per il predominio su San Giovanni a Teduccio. Il figlio, Pasquale, 32 anni, non avrebbe precedenti ma solo violazioni al codice stradale. 

Articoli correlati

Ritrovare la forma? Ecco il nuovo metodo. Alfredo Arcella, personal trainer spiega…

Redazione

Dal 2 marzo: addio “gratta e sosta” arriva il ticket

Redazione

Rischio amianto, Sarno aderisce allo sportello Nazionale

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy