Brevi Eventi Primo Piano

Mistero e fede, si rinnova a Sarno la tradizione millenaria dei Paputi

Si rinnova domani a Sarno la tradizione della processione delle “Croci” e dei Paputi, gli incappucciati: coloro che pur vedendo non sono visti. Nove processioni percorreranno le strade della città alle prime luci dell’alba. Un rito millenario che mescola insieme religione ed antropologia, mistero e fede. Quando non è più notte, ma non è ancora giorno; in quello spazio di tempo strano e singolare dove il buio si mescola alla luce si fanno strada gli incappucciati, i Paputi. Percorrono in maniera silenziosa le strade, un silenzio che viene spezzato dai cori con canti che fanno rivivere il lamento delle pie donne davanti a Cristo morto. Le diverse congregazioni parrocchiali hanno la propria processione dei Paputi che vestono una tunica bianca e, per riconoscersi, hanno un proprio cordone e una propria ornatura. Fanno eccezione la confraternita di San Matteo con tunica rossa, e quella di San Francesco con il saio monacale. Le processioni simboleggiano il passaggio dalla vita e alla morte ed ogni passo è l’espiazione dei peccati.  

Articoli correlati

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Tenta di violentare una ragazza, scomparso per il processo

Redazione

Muore in piscina a 11 anni, davanti alla mamma. Si indaga

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy