Sarno Notizie
CronacaSalerno

Il “mercato” dei cellulari in carcere, bastava ordinare marca e modello

Sim intestate a soggetti irreperibili

L’acquisto dei cellulari all’ interno del carcere di Salerno aveva raggiunto le dimensioni di un vero e proprio “mercato”: bastava ordinare la marca e il modello per riceverlo consegnato dai visitatori e pagarlo attraverso bonifici alle postepay dedicate. L’utilizzo di cellulari avveniva attraverso sim intestate a soggetti irreperibili e quasi sempre extracomunitari, ed erano utilizzati sia per conversazioni personali con parenti e familiari all’ esterno del carcere che con i fiancheggiatori utilizzati per le ricariche postepay e per impartire direttive ed ordini agli affiliati al clan.

Trovati più di 30 cellulari

Durante tutta la fase delle indagini, con la collaborazione delle dirigenza del carcere e della polizia penitenziaria, sono stati effettuati numerosi sequestri di cocaina, hashish e telefoni cellulari, più di 30 telefoni cellulari e circa 20 sim card e oltre 1 chilo di sostanza stupefacente suddivisa in diverse dozzine di dosi, tra cocaina ed hashish, riuscendo così ad arginare e bloccare l’ introduzione all’ interno del carcere sia della droga sia dei cellulari.

Foto di Repertorio 

Articoli correlati

Sarno. Strada intitolata a Vincenti, maestro della musica popolare

Redazione

Ancora 24ore di neve/gelo. Alcuni rimedi contro il freddo

Redazione

Scommesse illegali e riciclaggio, arresti in provincia di Salerno

Redazione

41 terremoti ieri nel cratere del Vesuvio

Redazione

Biogas, l’azienda continua a lavorare. Nuova denuncia, blitz dei vigili

Redazione

‘O cunto – “Faciteme duecento lire ‘e zeppolelle”

Redazione