Attualità Brevi Primo Piano

De Amicis, il sindaco Canfora: “I lavori sono alla fine”

“E’ in corso un appalto per il progetto esecutivo, abbiamo le finanze. Siamo pronti a restituire la De Amicis alla città”. Così il sindaco, Giuseppe Canfora, sull’edificio storico nel centro cittadino che ospitava la scuola elementare Edmondo De Amicis d alcune classi del liceo classico “Tito Lucrezio Caro”, chiuso  nel 2005 per instabilità e rischio in caso di eventi sismici. Un cantiere da anni, tra progetti, studi e continui stop per mancanza di fondi. Ci vorrà, però, probabilmente ancora un anno per restituire la scuola alla città. Un’opera attesa e, si spera sia la volta buona. Già ci sono somme a disposizione, sono tre milioni di euro recuperati dai fondi del terremoto che il Comune rischiava di perdere.  “L’edificio è stato per anni un cantiere,  – ha spiegato Canfora – noi lo abbiamo trasformato in un’opera avviata alla conclusione. La vecchia ditta è andata via, ed ora è in concorso un appalto per il progetto esecutivo. Abbiamo anche le finanze, si tratta di tre milioni di euro per appaltare l’opera. I lavori sono alla fine, opereremo per riconsegnare la storico edificio alla città. Sulle scuole ci sono novità anche per le elementari che hanno già i progetti esecutivi per la demolizione e la ricostruzione. Si tratta di Masseria della Corte e Serrazzeta. Le scuole rappresentano il progresso sociale, culturale e civile della città, per gli studenti garantiamo strutture dignitose”. “L’iter per riaprire concretamente la scuola  – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici, Michele Ruggiero – è partito grazie alle coperture finanziarie ricavate con lo sblocco dei fondi della legge 219/81 sul quale l’assessore  al bilancio, Gaetano Ferrentino,  ha lavorato. Ci sono le somme per i tecnici e anche quelli per l’esecuzione dei lavori stimati in circa tre milioni. La scuola riaprirà. I fondi ci sono”

Articoli correlati

Fuochi d’artificio durante la via Crucis: è polemica

Redazione

Sarnese-Pomigliano: c’è la “foca monaca”

Redazione

Investito sulla strada killer: costole e vertebre schiacciate

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy