coronavirus Attualità

AstraZeneca, Aifa: trombosi possibile effetto “molto raro”

Il Presidente dell’AIFA, Giorgio Palù su AstraZeneca: “Le trombosi sono un effetto molto raro”

“Il comitato per la sicurezza” dell’Ema “ha segnalato che esiste una relazione diretta tra” AstraZeneca “e un effetto avverso. Si tratta di una trombosi venosa profonda cerebrale che si accompagna alla diminuzione di piastrine nel sangue. Sono forme rarissime, un caso su un milione nella popolazione normale. Adesso sono state osservate con una frequenza maggiore, circa 1-2 ogni 100mila vaccinati. Sono stati analizzati 86 casi di cui 19 fatali, a fronte di 20 milioni di vaccinati”.
 
Così Giorgio Palù, presidente di Aifa (Agenzia italiana del farmaco) e componente del comitato tecnico scientifico (Cts) in un’ intervista al “Corriere della Sera”. Come mai questa associazione emerge solo adesso? “Un evento così raro – sottolinea – non poteva essere rilevato nella sperimentazione clinica ma solo quando è stata avviata la vaccinazione di massa, su grandi numeri.
 
Non c’ è stata mancanza di accortezza da parte delle autorità regolatorie. Le agenzie americana Fda ed europea Ema hanno rilasciato l’autorizzazione all’impiego su larga scala con la premessa che venisse esercitata una attenta sorveglianza del rapporto tra rischi e benefici”.
 

Il beneficio della protezione data dalla profilassi è infinitamente superiore al pericolo”.

In particolare, secondo Palù, “sopra i 60 anni se prendi il Covid hai 3 possibilità su 100 di morirne, rischio che cresce con l’ età. I vaccinati con AstraZeneca avrebbero sulla base dei dati riportati una possibilità su 100mila di sviluppare una trombosi rara con prognosi grave. In pratica il beneficio della protezione data dalla profilassi è infinitamente superiore al pericolo”.

Articoli correlati

Radio Base collegamento con Sarno

Redazione

Domenica Palme, il messaggio del sindaco Canfora alla città di Sarno

Redazione

Prevenzione Tumore: esami gratuiti a San Valentino Torio

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy