Notizie Primo PianoAttualità

Referendum sull’eutanasia, Consulta: “Quesito inammissibile. Non si tutela la vita”

La Corte costituzionale dice no al quesito referendario sull’eutanasia legale.

La Consulta lo ritiene inammissibile perché “a seguito dell’abrogazione, ancorché parziale, della norma sull’omicidio del consenziente, cui il quesito mira, non sarebbe preservata la tutela minima costituzionalmente necessaria della vita umana, in generale, e con particolare riferimento alle persone deboli e vulnerabili”.

La sentenza che ha bocciato l’ammissibilità del referendum denominato” Abrogazione parziale dell’articolo 579 del Codice penale (omicidio del consenziente)” sarà depositata nei prossimi giorni.

Quello sull’eutanasia è il primo degli otto quesiti referendari sui quali è atteso il pronunciamento della Corte costituzionale. I giudici della Consulta oltre all’eutanasia, dovranno esprimersi sull’ammissibilità di altri sette quesiti che vanno alla depenalizzazione della coltivazione della cannabis ai referendum sulla giustizia, promossi dalla Lega e dai Radicali e presentati da nove Consigli regionali.