Attualità Primo Piano

La lettera di Maria Chiara e Dalila al papà infermiere a Sarno…

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Maria Chiara e Dalila al papà infermiere, in prima linea all’ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno, con i colleghi a fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid 19 , ad assistere tutti i pazienti. 


Festa del Papà Festa che resterà per sempre impressa nella nostra memoria. Ti abbiamo visto in una foto che ti ritraeva come mai avremmo voluto, mentre indossavi occhiali e mascherina per proteggerti da un pericolo a cui sei costantemente esposto, un po’ come quei supereroi nei film di fantascienza. Che tu sia un eroe noi lo abbiamo sempre saputo, ma perché se ne accorgesse anche il resto del mondo ci è voluta una pandemia.

Da buon padre sei sempre stato al nostro fianco nei momenti più difficili; sei sempre stato lì, pronto a infonderci sicurezza, prendendoci per mano e stringendoci in un forte abbraccio. Oggi, invece, sei tu ad avere bisogno del calore di un abbraccio, di un bacio, di una carezza che consola, ma una legge dura da accettare, anche se giusta, ci impedisce di farlo.

È vero, dobbiamo stare a distanza, ma l’amore non conosce barriere e con il cuore siamo vicini più di prima. Con coraggio, quel coraggio che ci insegni tutti i giorni, affronteremo la prova di questo momento. Nel giorno della tua festa vogliamo dirti che siamo tanto orgogliose di te e sappiamo quanto bene hai fatto al prossimo e quanto ancora ne farai.

Da infermiere stai combattendo una guerra contro un nemico invisibile e molto dipenderà anche da quanto gli altri faranno. Confidiamo in te e ci auguriamo di poter confidare anche nel buon senso degli altri. Questa lettera è un modo per gridare ancora più forte quanto ti vogliamo bene e che non vediamo l’ora che tutto questo finisca per poterci stringere di nuovo e gioire come non mai.

Tanti auguri papà! Le tue, Maria Chiara e Dalila

 

PUBBLICITA’ 

Risultato immagini per mediaset premium

 

 

Articoli correlati

Allo stadio con un coltello in borsa: fermata una donna

Redazione

Coldiretti: mai così tanti immigrati nei campi. In Campania…

Redazione

Frana Sarno, il prezzo del dolore: trentamila euro a vittima

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy