Attualità Primo Piano

Il governo prepara il lockdown per Natale e Capodanno

Gli assembramenti per le vie dello shopping lungo tutta la penisola da un lato, il rischio di una terza ondata – che nelle parole degli scienziati sta per diventare certezza dall’altro. Al tavolo convocato da Giuseppe Conte per “ritoccare” lo stop alla mobilità tra i comuni il 25 e 26 dicembre e il primo gennaio, i “rigoristi” tornano a farsi sentire.

Ok a mini deroghe per i piccoli centri, è la linea espressa e condivisa anche dal premier, ma nessun liberi tutti. Anzi. Una nuova riunione si terrà domani mattina alle 10.30 con gli esperti e la Lamorgese per valutare sulla base dei dati se adottare misure più restrittive. Si deciderà sulla possibilità di creare una zona rossa per i festivi e i pre festivi o se sono sufficienti le attuali regole con la possibilità di spostamento tra comuni con 5mila abitanti entro i 30 km.

Ad affondare il colpo arriva il governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Se aprono alla mobilità fra i piccoli comuni a Palazzo Chigi devono aprire un reparto psichiatria – attacca – parliamo di 10 milioni persone e non ci sarà niente da fare. Avremo una terza ondata”.

Domani la maggioranza, prima della conferenza dei capigruppo dovrebbe depositare una mozione per intervenire sui Comuni, da votare mercoledì insieme a quella presentata dal centrodestra, già in calendario. L’ ipotesi alla quale si lavora, in attesa della decisione del Governo, è quella di consentire la mobilità tra Comuni sotto i 5mila abitanti in base a una distanza chilometrica. La norma, in realtà, sarebbe di difficile applicazione e non immediatamente controllabile ed eventualmente sanzionabile da parte delle forze dell’ ordine, ma i tecnici sono al lavoro per renderla operativa.

Articoli correlati

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Tenta di violentare una ragazza, condannato a 2 anni di carcere

Redazione

Ex Ispettore assolto. Era accusato di resistenza a pubblico ufficiale

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy