Notizie Primo PianoAttualità

“Ho urlato io Terroni”.

È stato Valerio Agnoli, a lanciare l’epiteto in corsa lungo via Castaldo a Nocera Inferiore. Ha marchiato così il Giro d’Italia 2014 il ciclista dell’Astana; con quel "Terroni" urlato alla folla ed ai tanti bambini. "Era uno scherzo". Ha provato oggi a giustificare un gesto condannato fin da subito. "Io sono di Foggia – ha spiegato Agnoli – come potrei insultare il pubblico?" Poche parole trascinate, mentre il modo del web si è scatenato dopo il video condiviso centinaia di volte. Nei fotogrammi, girati con un cellulare, si vede la carovana passare accanto alla Caserma Rossa, tra due schiere di persone festanti, tra gli applausi e gli striscioni. Poi quell’urlo choc: "Terroni", rimbombato tra l’incredulitá e la rabbia dei presenti.

 

Articoli correlati

Senza mascherina? Multa da 1000 euro. Nuova ordinanza di De Luca

Redazione

Vagava sui binari, bloccati i treni e salvato in extremis

Redazione

VIDEO | Commissione record e dubbi sulla regolarità: le accuse di Mannara

Redazione

Voto di scambio? Cadono le accuse

Redazione

Vandali sulla vasca di Episcopio. Una vergogna

Redazione

Palma Campania, versamenti di rifiuti in via Novesche

Redazione