Cronaca San Valentino Torio Salerno

Gasolio “in nero” sequestrata autocisterna con 30mila litri

Sequestrata autocisterna con 30mila litri di gasolio

Un’autocisterna con quasi 30mila litri di gasolio è stata sequestrata dai finanzieri del Comando provinciale di Salerno dopo un controllo a Roccapiemonte. 

I finanzieri hanno denunciato il conducente, un pregiudicato 38enne di origini napoletane, perché il gasolio è risultato sottratto all’ accertamento e al pagamento delle accise. Nel corso del controllo sono subito emerse incongruenze dalla documentazione di accompagnamento esibita dal conducente, in merito sia alla targa della vettura che avrebbe dovuto scortare il prodotto, sia all’ autista, che avrebbe dovuto essere un soggetto di nazionalità straniera.

L’ autocisterna è stata quindi portata in un deposito giudiziario a San Valentino Torio, dove la pattuglia, in un momento successivo, ha prelevato alcuni campioni per stabilire l’ esatta qualità del carburante, non potendosi escludere miscelazioni illegali, che avrebbero arrecato danni ai motori.

Secondo quanto risultato dai controlli, il 38enne, sfruttando documenti del tutto falsi, stava tentando di commercializzare “in nero” quasi 30mila litri di gasolio. Nel corso dell’ ispezione, sono stati inoltre scoperti e sottoposti a sequestro probatorio un Rolex Gmt Master (dal valore stimato in almeno 15mila euro) e circa 7mila euro in banconote di vario taglio, presumibilmente il frutto di reati, considerato che a carico dell’ uomo risulta una condanna per truffa e riciclaggio, oltre ad una serie di denunce per altre fattispecie penali.

In attesa dell’ esito dell’ analisi chimica del prodotto, il pregiudicato è stato denunciato a piede libero alla Procura di Nocera Inferiore per le violazioni tributarie commesse, ipotesi per le quali rischia fino a 3 anni di reclusione e la multa fino a 10 volte l’ ammontare dell’ imposta evasa, per un totale pari, nel massimo, a 184mila euro. Una sanzione di tipo amministrativo gli è stata già comminata, invece, per l’ inosservanza delle misure anti-Covid, dal momento che, senza alcun giustificato motivo, si trovava in un comune diverso da quello di residenza, per di più dopo il coprifuoco delle 22. Essendo alla guida di un autoveicolo, l’ importo minimo di 400 euro da pagare è aumentato fino ad un terzo.

 

 

 

Articoli correlati

Covid nell’Agro Nocerino Sarnese: i dati aggiornati dei comuni

Redazione

Carabiniere di Sarno spara alla moglie e si toglie la vita

Redazione

La felpa si incastra nella bici, giovane in fin di vita

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy