Attualità Brevi Primo Piano

Fabbricati illegali da demolire, suoli salvi se provvede l’abusivo

Per gli abusi edilizi da abbattere arrivano delle novità attraverso una deliberà che aprirà nuove strade. Rispetto alle procedure di abbattimento si potranno vagliare due possibilità: da una parte ci sarà l’area tecnica del comune ad attivare direttamente le demolizioni; dall’altra si darà la possibilità ai privati di procedere autonomamente agli abbattimenti, così potranno recuperare almeno la proprietà dei suoli. La delibera, alla quale hanno lavorato gli assessori Eutilia Viscardi ed Emilia Esposito, dovrà essere valutata dal Consiglio Comunale. Un atto attraverso il quale si stabilisce che il dirigente dell’area tecnica possa attivare tutte le procedure per la demolizione quando l’immobile abusivo contrasti con rilevanti interessi urbanistici, ambientali, con vincoli di natura idrogeologica o sia stato ordinato dalla Procura. Le demolizioni peseranno non poco sulle casse dell’ente, ma si darà ai privati la possibilità di procedere a proprie spese. «In questo modo – ha spiegato Viscardi – i cittadini potranno provvedere in economia magari recuperando gli infissi, ed altri materiali da costruzione e soprattutto, non perderanno la proprietà del suolo».

Articoli correlati

VIDEO | Campania Alto Pregio: intervista al Sindaco della città di Sarno, Giuseppe Canfora

Redazione

Start!

Redazione

Foce tra rifiuti e degrado – Francesco Squillante: “Più telecamere, analisi e bonifica dei luoghi”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy