Notizie Primo PianoCronacaBrevi

Dora partorisce e muore, ginecologo rinviato a giudizio

Diede alla vita due gemelli, ma non fu ricoverata nonostante il sopraggiungere di una grave complicazione, che la condusse alla morte dopo poco nel reparto di rianimazione. Ora per la morte della 49enne Dora Russo, il gup Alfonso Scermino ha rinviato a giudizio un medico ginecologo. L’accusa è di omicidio colposo. Il professionista, una donna, aveva seguito la gravidanza gemellare della vittima. I fatti risalgono al 22 aprile 2014, all’ospedale Villa Malta di Sarno. Il processo comincerà il prossimo 21 febbraio, con le indagini condotte dal pm Roberto Lenza della procura di Nocera Inferiore. Il medico è accusato di «negligenza, imprudenza e imperizia», oltre che di aver violato la leges artis (che disciplina la responsabilità medica). La donna partorì attraverso la fecondazione eterologa, una forma diversa di procreazione medicalmente assistita. Ma alla 34esima settimana, la paziente mostrò segni di sofferenza, legati ad una gestosi ipertensiva ad alto rischio. Questo le provocò il distacco della placenta e l’alterazione dei valori. Circostanze non riscontrate dal medico che fece nascere i due gemellini, omettendo il ricovero per la madre. Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Sarno, osteoporosi due giorni dedicati alla prevenzione

Redazione

Le intercettazioni dei boss: spuntano altri due politici

Redazione

Ritocco alle commissioni consiliari prima ancora della composizione

Redazione

Pronto Soccorso Sarno: “Ripristinare i percorsi”

Redazione

AstraZeneca: Ema, è un vaccino sicuro ed efficace

Redazione

Roghi dolosi, torna la paura a Sarno

Redazione