Primo Piano

De Luca vince le primarie: «Adesso inizia la vera sfida elettorale»

Salerno ha risposto «presente» all’appello di Vincenzo De Luca: 96% dei consensi per poco meno di 13mila votanti in città, 70% di preferenze e quasi 45mila elettori nel resto della provincia. Le primarie di ieri hanno sancito – nonostante le tempeste giudiziarie degli ultimi mesi – il legame di sangue che esiste tra la comunità salernitana ed il suo sindaco «emerito». In pratica, in ciascuno dei 17 seggi allestiti su tutta l’area urbana, hanno votato 750 cittadini. E le avvisaglie dell’ennesimo plebiscito bulgaro per De Luca si sono avute fin dalle prime ore del mattino, quando ai seggi già si notavano persone in fila per votare. Tanti, tantissimi gli anziani presenti alle urne. Pochi, molto pochi i giovani, segnale preoccupante di un elevato tasso di disaffezione per il sistema politico. Da Fratte (tra i primi a fornire il responso delle urne) a parco Arbostella (sezione, questa, con percentuali altissime di affluenza), le operazioni di voto ed il relativo spoglio si sono svolti in tutta serenità. Così come sereno e rilassato si è presentato lo stesso De Luca al seggio di appartenenza, quello di via Carmine 121. Alle 11.40, accompagnato dai figli Piero e Roberto, l’ex sindaco ha percorso a piedi i 150 metri che dividono la sua abitazione di via Lanzalone dalle urne. Tante le strette di mano con le persone in fila, non senza l’ennesimo appello alla mobilitazione: «Abbiamo bisogno dello sforzo di tutti i campani». Il Mattino

 

Articoli correlati

La Nuova Pallacanestro Sarno vince anche a Mugnano

Redazione

Da Sarno a Mafia Capitale con la barca del Duce. La storia criminale dell’imprenditore sarnese

Redazione

Mamma di 26 anni suicida. Il suo post su fb: “La vita mette a dura prova”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy