Cronaca Primo Piano

Dario, missionario buono, nel ricordo di Don Salvatore: “Profeta d’ amore”

L’urna con le ceneri della salma di Padre Domenico, conosciuto a Sarno semplicemente come Dario, arriverà domani mattina alle 9.30 nel cimitero di Sarno. Qui, il Vescovo, Mons. Giuseppe Giudice insieme ai parroci della Forania, e alla presenza del Sindaco Giuseppe Canfora, celebrerà all’aperto la funzione religiosa per l’ultimo addio a Padre Domenico, vittima del coronavirus.


IL RICORDO DI DON SALVATORE AGOVINO

Appena ho appreso la notizia che Dario fosse mancato, non sono riuscito a trattenere le lacrime. Queste sono notizie che lacerano il cuore e fanno mancare il fiato. Tanti sono i ricordi che conservo con grande affetto. La sua presenza nel mio cammino di discernimento è indelebile, il ricordo delle sue parole, scolpite nel mio cuore: “Il Signore ti chiama, ha bisogno di sacerdoti, forti e coraggiosi e tu lo sei”.

Padre Domenico, al secolo Dario Lanzetta, è stato un profeta degli ultimi tempi, disponibile e accogliente, pronto a dare sempre il suo conforto, anche solo con la sua risata contagiosa. Ci sentivamo spesso per salutarci e per assicurarci la Preghiera vicendevole, perché, io ero sicuro che la sua preghiera arrivasse dritta al cuore di Dio e della Madonna, da lui tanto amata e venerata. Appena seppe di essere stato colpito dal virus, mi chiamò, cercai di rassicurarlo. Poi la situazione precipitò, tanto che fu necessario intubarlo, ma un attimo prima mi chiamò di nuovo , chiedendomi di pregare per la sua guarigione. Per vie misteriose, che solo Dio conosce, il nostro carissimo Dario non ce l’ha fatta. Sarno, la città da lui tanto amata, ha perso un grande uomo e un grande sacerdote. Un giorno lo ritroverò in Paradiso.

 

LA STORIA 

Dario Lanzetta, padre Domenico, originario di Sarno, avrebbe compiuto 65 anni il 17 agosto prossimo.
Era risultato positivo al Covid lo scorso 22 marzo. Si era sentito male nella cappella del convento mentre stava pregando perdendo i sensi. Attivato il protocollo Covid-19, il tampone aveva dato esito positivo. In un primo momento i sintomi non sembravano gravi ma poi le sue condizioni si erano aggravate tanto da richiedere il trasferimento e il ricovero in terapia intensiva all’ospedale di Piacenza. Martedì 5 maggio il decesso.
Padre Domenico era stato in missione in Colombia e in Ecuador prima di ritirarsi a Piacenza.

 

 

 

Articoli correlati

VIDEO | A spasso per “Sanremo”. Martedì

Redazione

Rapina a mano armata in una tabaccheria. Indagano i carabinieri

Redazione

Donna si ferma con la famiglia sulla piazzola per riposare: travolta ed uccisa

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy