Notizie Primo PianoCronaca

Botti: otto feriti tra Napoli e provincia, mai così pochi

Sono solo 8 le persone vittime di incidenti causati dai botti di Capodanno a Napoli e provincia . Nella notte di San Silvestro che ha chiuso il 2020 della pandemia, nel capoluogo campano e nei 92 comuni del suo hinterland l’ usanza di accendere fuochi illegali e non ha provocato 3 feriti a Napoli e 5 nel Napoletano, quasi tutti con lesioni alle mani. Il più grave ha avuto 30 giorni di prognosi per la guarigione.
 
Tra di loro non ci sono minorenni . Sono quattro i feriti ricoverati, uno dei quali è una donna colpita da un proiettile vagante. Gli altri tre sono uomini ancora in ospedale per aver riportato gravi lesioni a una mano, fino alla distruzione dell’ arto. Tra di loro, anche uno che alle 4.30 di questa mattina, a Camposano, nel Nolano, ha raccolto un petardo da terra che è esploso subito dopo. Per questi, i sanitari hanno formulato una prognosi di guarigione entro i 21 giorni. Per gli altri quattro, le lesioni sono meno gravi, guaribili anche in 7 giorni, anche se in hanno comportato la perdita di alcune dita.

Articoli correlati

Sarnese penalizzata di due punti. Non rispettati gli accordi economici con gli ex Savarese e Di Capua

Redazione

Prima la benedizione, poi la vittoria. La Sarnese conquista 3 punti

Redazione

Francesco Squillante, candidato Udc: “Il mio impegno continua. Ecco i risultati dei 5 anni da amministratore”.

Redazione

Bassolino annuncia, “Mi candido a sindaco di Napoli”

Redazione

Trovato morto in casa. Carabinieri a Scafati

Redazione

Covid19 – Focolaio a Sarno. Contagi fuori controllo all’ospedale

Redazione