Cronaca Primo Piano

Botti: otto feriti tra Napoli e provincia, mai così pochi

Sono solo 8 le persone vittime di incidenti causati dai botti di Capodanno a Napoli e provincia . Nella notte di San Silvestro che ha chiuso il 2020 della pandemia, nel capoluogo campano e nei 92 comuni del suo hinterland l’ usanza di accendere fuochi illegali e non ha provocato 3 feriti a Napoli e 5 nel Napoletano, quasi tutti con lesioni alle mani. Il più grave ha avuto 30 giorni di prognosi per la guarigione.
 
Tra di loro non ci sono minorenni . Sono quattro i feriti ricoverati, uno dei quali è una donna colpita da un proiettile vagante. Gli altri tre sono uomini ancora in ospedale per aver riportato gravi lesioni a una mano, fino alla distruzione dell’ arto. Tra di loro, anche uno che alle 4.30 di questa mattina, a Camposano, nel Nolano, ha raccolto un petardo da terra che è esploso subito dopo. Per questi, i sanitari hanno formulato una prognosi di guarigione entro i 21 giorni. Per gli altri quattro, le lesioni sono meno gravi, guaribili anche in 7 giorni, anche se in hanno comportato la perdita di alcune dita.

Articoli correlati

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Donna minaccia di lanciarsi dal balcone, salvata da polizia

Redazione

Tentano di rubare auto, scoperti ed arrestati tre giovanissimi

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy