Attualità

Blue Whale, Imma Vietri (Fdi-An): “I nostri figli non si avvicinino, anche se solo per curiosità, a questo “gioco””.

“Il Blue Whale, il gioco della morte che arriva dalla Russia, è un fenomeno preoccupante, da non sottovalutare e su cui va tenuta alta l’attenzione. Un folle rituale psicologico pensato per diffondersi in rete e strutturato per indurre gli adolescenti ad una depressione profonda, convincendoli che l’unico modo per superarla è suicidarsi, con un lancio nel vuoto e facendosi filmare da coetanei. Almeno tre i casi in Italia, l’ultimo a Livorno con un quindicenne lanciatosi dal 26esimo piano”. È quanto dichiara Imma Vietri, coordinatore del Dipartimento Tutela delle Vittime di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale della Campania. “Nei giorni scorsi, poi, a Sarno un altro episodio sospetto con protagonista un undicenne – aggiunge –, che deve indurci a riflettere e ad attivare ogni forma di prevenzione possibile, perché i nostri figli non si avvicinino, anche se solo per curiosità, a questo “gioco” e non diventino vittime di un simile soggiogamento mentale”. “Le forze dell’ordine e la scuola – conclude Imma Vietri – stanno già svolgendo un grande lavoro di sensibilizzazione e di studio per poter aiutare i genitori a riconoscere e a non trascurare alcun segnale. Non bisogna abbassare la guardia, occorre fare in modo che gli adolescenti siano messi al corrente delle modalità e delle finalità di questo fenomeno. Dopo l’allarme, le reti social si sono attivate per cancellare i siti e impedirne la diffusione, ma è possibile trovare ancora dei tutor”.

Articoli correlati

Maria Manzo, candidata al Consiglio Comunale: “Sarno, una città in crescita. Continuiamo con determinazione”

Redazione

Covid19 – Sarno boom di contagi: oggi 9 positivi.

Redazione

Troppi gettoni? Ecco le nuove regole

Redazione

Pronta la caserma, operativa con 30 Vigili del Fuoco

Redazione

I Bastardi di Pizzofalcone: casting a Sarno. Diventa attore per un giorno…

Redazione

Rogo rifiuti: i risultati delle analisi sono preoccupanti

Redazione