AvellinoCronaca

Avellino, abusi su un minore, arrestato un sacerdote

Atti sessuali su un minore di 14 anni.

Atti sessuali su un minore di 14 anni. E’ questa l’accusa che ad Avellino ha portato, ieri,  in carcere un sacerdote, fondatore di una cooperativa sociale per l’assistenza alle persone, soprattutto giovani, con problemi di depressione e disturbi dell’alimentazione.

Il provvedimento è stato firmato dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta del Procuratore capo, Domenico Airoma. Le indagini, avviate dopo la denuncia presentata dal padre di un ragazzo di tredici anni, ospite della cooperativa da giugno a settembre scorsi, avrebbero accertato gli abusi.

Il sacerdote, don Livio Graziano, 50 anni, non è alle dipendenze della Diocesi di Avellino ma è incardinato in quella di Aversa (Caserta). Dopo aver trascorso alcuni anni in ritiro spirituale presso il Santuario di Montevergine (Avellino), don Livio aprì ad Avellino un ufficio di consulenza nutrizionista e successivamente ha fondato la cooperativa sociale “Effatà, Apriti” con sedi in due comuni a pochi chilometri da Avellino.

 

Articoli correlati

Covid, la Campania rischia di entrare in zona gialla

Redazione

Guerra in Ucraina: approvato decreto per aiuti e armi a Kiev

Redazione

Cirielli punta tutto su Sebastiano Odierna

Redazione

Sanremo 2015 – Conosciamo i Big. Grazie Di Michele e Mauro Coruzzi (Platinette): “Io sono una finestra”

Redazione

Sarno, 25 ore in pronto soccorso, il dottore Odierna: “Massacrante. Nessuno viene a darmi cambio

Redazione

Salerno, l’imprenditore Zoccola lascia il carcere: «Ha collaborato»

Redazione