Notizie Primo Piano Cronaca

Auto sfonda le sbarre del passaggio a livello. Si indaga

Auto pirata sfonda le sbarre del passaggio a livello a Sarno, caccia al responsabile che subito dopo è scappato. Si cercano tracce tra le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Una vicenda che ha dell’incredibile, quella accaduta a Sarno, in pieno centro cittadino, nella mattinata di ieri. Intorno alle 9 una frenata seguita da un fragore ha destato i residenti di via Roma che si sono portati in strada per capire cosa fosse accaduto.

Davanti ai loro occhi una scena inverosimile: le sbarre del passaggio a livello completamente divelte. Un’auto, stanno alle prime indiscrezioni rispetto alle indagini in corso, avrebbe attraversato i binari con le sbarre già chiuse per il transito del treno in arrivo. Un impatto che ha divelto gli sbarramenti delle linea ferrata in centro. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine, della polizia municipale per regolare e mettere in sicurezza il transito di veicoli e pedoni.

 

Ripristinate e riparate quasi subito le sbarre per evitare pericoli. Intanto, si indaga per risalire al responsabile di quanto accaduto e per cercare di capire la dinamica. Se l’urto con le sbarre sia stato volontario, o, molto più probabilmente, causato dal tentativo di attraversare i binari con il sistema già in movimento ed in fase di chiusura. E finisce nuovamente sotto i riflettori la sicurezza del tratto di via Roma attraversato dai treni. Il passaggio a livello automatizzato non piace ai cittadini che chiedono e, sono pronti ad una nuova raccolta firma, il ripristino della figura del casellante.

 

“A volte col maltempo le sbarre si bloccano, restano aperte al passaggio del treno – spiega un residente della zona – Dopo quanto accaduto stavolta, che sicuramente va approfondito, c’è ulteriormente la necessità di avere una figura di controllo al passaggio a livello. E’ una zona strategica, attraversata anche da tanti studenti che ora tornano in classe. E’ importante ripristinare una sicurezza differente che il casellante può garantire come ha fatto da sempre, prima che si che fosse automatizzato il sistema”.

 

Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore ai trasporti, Eutilia Viscardi. “Sono dalla loro dei cittadini. Ho fatto un esposto alla Procura, ho interessato la Prefettura, sono stata denunciata dalla stessa Eav, naturalmente senza seguito, difendevo la città, con il sindaco abbiamo avuto colloqui con l’azienda. Ormai è una politica nazionale quella di eliminare i sorveglianti. La mia opinione è nota, ritengo che sia necessaria la presenza umana per la sicurezza, soprattutto perchè è una zona molto popolata e vicina alle scuole, sebbene, forse, in questo caso poco avrebbe potuto fare. Si è trattato di un episodio dovuto all’azione di un irresponsabile. L’anno scorso abbiamo avuto un colloquio con l’onorevole Cascone, presidente commissione trasporti regionale, per l’attuazione di un progetto che preveda l’eliminazione del passaggio a livello”.

Articoli correlati

Mario Balotelli alla Sarnese? Il presidente Origo: “Ti aspettiamo….”

Redazione

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Tradito da una foto sui social, 37enne arrestato per evasione

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy