Cronaca Napoli

Ylenia uccisa dal corteggiatore sotto Tso

Femminicidio, Ylenia uccisa separata dal marito violento: uccisa dal corteggiatore sotto Tso

Emergono ulteriori dettagli su com’è morta Ylenia Lombardo, la ragazza di 33 anni trovata carbonizzata San Paolo Bel Sito lo scorso 5 maggio. Ylenia è stata uccisa da Andrea Napolitano, 36 anni, in cura presso un centro di igiene mentale. L’uomo, residente a San Paolo Bel Sito, prima di darle fuoco l’ha picchiata.

Ylenia Lombardo, come riporta il quotidiano “Il Mattino”, era separata dal marito violento che denunciò per porre fine ai maltrattamenti ed è morta per mano di un altro uomo. Ad ucciderla è stato Andrea Napolitano, accusato di omicidio aggravato ed incendio. L’uomo non ha dovuto neanche forzare la porta d’ingresso perché la vittima conosceva bene il suo carnefice.

Articoli correlati

Addio Lina, piccolo angelo. Una comunità tra dolore e lacrime

Redazione

Vandali scatenati, distruggono la scuola e fanno selfie. Presi

Redazione

Insieme Domani: “Subito una mappa dei veleni come da legge”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy