Brevi Cronaca Primo Piano

Vivevano di rapine: arresti tra Sarno e Napoli

Questa mattina, a Napoli, Crispano (Na), Sarno (Sa) e Foligno (Pg), i carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, supportati da quelli del Comando Provinciale di Napoli e del Comando Compagnia di Foligno, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, nei confronti di 7 pregiudicati, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alle rapine. In manette sono finiti:
1. Perrotta Giovanni, 44 anni,di Napoli;
2. Perrotta Sabatino, 41 anni,di Napoli;
3. Perrino Luca, 40 anni,di Napoli;
4. Di Tota Salvatore, 43 anni,di Napoli;
5. Giordano Carmine, 45 anni, di Crispano (Na), arrestato a Foligno (PG);
6. Robustelli Pasquale, 52 anni, di Sarno (arresti domiciliari);
7. Manzo Ferdinando, 59 anni, di Sarno (arresti domiciliari).
Il provvedimento restrittivo scaturisce da un’indagine, avviata dalla Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Nocera, nell’agosto scorso, che ha portato all’individuazione di un gruppo criminale dedito alla commissione di rapine in danno di uffici postali e istituti di credito, con base operativa nel quartiere partenopeo di Scampia.
L’attività investigativa è stata inizialmente finalizzata all’individuazione degli autori di una rapina commessa nel mese di agosto 2015 a Salerno. Si è svolta attraverso metodi tradizionali supportati da attività tecniche e mirati servizi dinamici, resi particolarmente difficili dal contesto territoriale in cui operavano gli indagati. All’esito, le indagini hanno consentito di documentare le responsabilità degli indagati in ordine alla rapina commessa all’ufficio postale di Salerno (Matierno), nel corso della quale è rimasta ferita una donna, che ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni; evitare il compimento di altre rapine pianificate dal gruppo nella provincia di Napoli. Attualmente, sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi finalizzati ad accertare il coinvolgimento dei partecipanti all’associazione nella commissione di molteplici ulteriori rapine consumate nei territorio della provincia di Salerno ed in altre località dell’intero territorio nazionale.

Comunicato Stampa

Articoli correlati

Canfora è il nuovo presidente dell’associazione Province Unesco

Redazione

Muore ad appena 2 anni. Sarno piange il piccolo Aniello

Redazione

Reflui nel fiume Sarno: denunciato imprenditore

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy