Primo Piano

VIDEO | Per presidiare la “Terra dei fuochi” scende in campo l’Esercito

Per presidiare la "Terra dei fuochi" scende in campo l’Esercito IL VIDEO

Sono 100 gli uomini e le donne dell’Esercito impiegati nell’operazione "Strade Sicure" in Campania che, da due giorni, hanno iniziato i pattugliamenti nell’area denominata "Terra dei fuochi". I settori d’intervento sono stati indicati dalle Prefetture di Napoli e Caserta ed assegnati al Reggimento "Cavalleggeri Guide" (19) di Salerno, della Brigata "Garibaldi", già responsabile del Raggruppamento Campania per l’operazione "Strade Sicure".

I compiti assegnati sono quelli di pattugliare le aree individuate all’interno dei comuni che hanno sottoscritto il patto della "Terra dei fuochi" per prevenire e reprimere i reati ambientali, in particolare lo sversamento incontrollato di rifiuti ed i conseguenti roghi illegali. I militari, appartenenti ai reparti della Brigata "Garibaldi", sono giunti in rinforzo agli oltre 540 soldati del 19 reggimento già impegnati sulle territorialità delle città di Napoli e Caserta per la lotta alla malavita e da oggi per completare il contingente a disposizione delle Prefetture contro i reati ambientali. 



Le pattuglie dell’Esercito operano in stretta collaborazione con le forze di Polizia e sono coordinate dal 2° Comando delle Forze di Difesa (2FOD) di San Giorgio a Cremano, Comando dell’Esercito che gestisce circa 3.000 (tremila) uomini impegnati nell’operazione "Strade Sicure" nel centro-sud Italia.

 

Foto Vincenzo Romano

 

Articoli correlati

Comune di San Valentino Torio: «Danno patrimoniale per 230mila euro»

Redazione

Festa dello Sport: bene Sarno con la Domus Miki

Redazione

Tenta un furto e si spezza le mani

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy