Eventi

Tutto pronto per il Galà di musica itinerante. Evento a Centola

Questa sera, 17 Agosto 2018, a partire dalle ore 21:30, nella Piazza Piano La Porta di Morigerati, si terrà lo spettacolo/evento musicale “Myland Hera Music Festival Itinerante”. Tale evento, inserito nella rassegna “Ambienti Mediterranei 2018”, è organizzato dal Comune di Centola con il parternariato dei comuni di: Casal Velino, Morigerati, Laurito, Ceraso, Valle dell’Angelo e finanziata nell’ambito del POC Campania 2014-2020 Linea 2 eventi di carattere nazionale e internazionali. Una kermesse culturale, curata dal direttore artistico Silvano Cerulli, con appuntamenti musicali, teatrali e di promozione turistica, miranti a salvaguardare e valorizzare il territorio cilentano.

“Myland Hera Music Festival Itinerante”, è una rappresentazione, condotta dall’attrice e cantante cilentana Alina Di polito, che vedrà susseguirsi, sullo stesso palco, alcuni dei maggiori artisti professionisti della musica Cilentana: Alina, Daniele Botticchio, Angelo Loia, Paola Tozzi della Compagnia Daltrocanto, Fortunata Monzo, NOP- nuove officine popolari, Amleto Livia ,Santino Scarpa, Francesco Citera; i quali, introdotti da un personale “jingle” musicale dell’orchestra, eseguiranno due o tre brani ciascuno scelti dal proprio repertorio. Ad accompagnare l’esibizione del singolo artista, sarà l’orchestra Etno-pop formata da 12 elementi, nata appositamente per il festival itinerante e composta da musicisti cilentani ognuno con esperienze e competenze in diversi generi musicali,: Luca De Marco (Batteria), Pasquale Mastrogiovanni (Basso), Giustina Gambardella, (Percussioni a cornice), Raffaele Cardone (Chitarra acustica), BrunoManente (Tastiere ), Lillo De Marco (Chitarra elettrica ,acustica e buzuki), Mariano Castiello (Tastiere ), Biagio Fierro (Trombone), Fortunata Monzo – Giovanna Navarra (Cori), Mauro Navarra (Flauto traverso), Hamlet Livia (Violino).

Scopo della kermesse “Artisti Cilentani Associati”, avente come direttore artistico il chitarrista Lillo De Marco, è quello di elargire cultura attraverso la divulgazione e l’affermazione della musica tradizionale cilentana; valorizzando, promuovendo e conservando, gli elementi caratteristici legati antropologicamente al territorio: usi, costumi, consuetudini, espressioni culturali e musicali proprie delle comunità locali e delle attività connesse alla musica popolare e/o cantautoriale. Insomma un incontro ,di stili, formazione e percorsi musicali diversi; che in una serata si fondono in un unico spettacolo il cui filo conduttore è la “world music” e il dialetto cilentano.

Articoli correlati

Tumori nella valle del Sarno: se ne discute domani

Redazione

VIDEO |Marco D’Amore: “Gomorra, grande successo e grande responsabilità”

Redazione

La Via del Gusto ed Estate Sarnese: enogastronomia, divertimento, arte e cultura

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy