Attualità Primo Piano

Tre gemellini nascono alla 31esima settimana. Miracolo tra gli ospedali di Sarno e Salerno

Un evento speciale per una coppia di origini marocchine, Karime Hafide, 38 anni, Bounaim Mohamed di 41 anni, perché sono nati tre gemellini. La super mamma Karime, già madre di tre figli con gravidanza trigemina è stata inizialmente ricoverata all’ospedale “Martiri del Villa Malta” di Sarno e, poi, trasferita d’urgenza  al reparto  di “ Gravidanza a rischio” del Ruggi  di Salerno diretto dal  professore Raffaele Petta. La prima a nascere è stata Sahar, alle ore 13,03 con un peso di 1.410 grammi, dopo un minuto  Saifeddine con un peso di 1530 grammi e, infine, alle ore 13,05 la piccola Samar con un peso di 1.490 grammi.

“La gravidanza trigemina – dichiara il professore Petta – si verifica raramente, circa un caso su 6.400 gravidanze. Si tratta di gravidanza ad alto rischio perché possono essere complicate da gestosi, iper-tensione, minaccia di parto prematuro, diabete etc. La eccezionalità del caso è legato al fatto che questa gravidanza trigemina è insorta spontaneamente e non legata a tecniche di fecondazione assistita. Noi abbiamo trattato diverse gravidanze trigemine e siamo tra i Centri Italiani di riferimento per le Gravidanze Multiple; dobbiamo riconoscere che i risultati ottenuti sono stati raggiunti grazie ad una perfetta sintonia tra l’équipe della Gar e quella della della Neonatologia che svolge un lavoro eccellente”. Poi rivela: “Quello che mi ha colpito è stato il decoro e la dignità di questa famiglia, perfettamente integrata che pur non  navigando nell’oro, ha deciso di portare avanti una gravidanza con tre gemellini. Assolutamente non hanno preso in considerazione di interrompere la gravidanza; certo sei figli da accudire non è una cosa semplice in una famiglia monoreddito, con il salario di un operaio. Quando il papà mi ha chiesto timidamente se lo Stato era vicino a questa famiglia numerosa ho risposto che non lo sapevo, sapevo però quanto sono generosi gli italiani”. E’ partita la gara di solidarietà anche dalla città di Sarno dove i servizi sociali del Comune di Sarno insieme al Piano di Zona si sono già attivati per aiutare la famiglia, con l’assessore alle politiche sociali di Sarno, Vincenzo Salerno. Una bella storia di solidarietà ed integrazione.

Articoli correlati

Mercato San Severino, schianto sull’A30: due anziani muoiono tra le lamiere

Redazione

Entrano in chiesta e rubano statua di Gesù Bambino

Redazione

Acquedotto – Protesta estrema con secchi di acido. Un lavoratore colto da malore

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy