Notizie Primo Piano Cronaca Brevi

Traffico di droga, è allarme scattano arresti e controlli

Rete di spaccio con al centro la città di Sarno, è allarme. Il sospetto delle forze dell’ ordine, che stanno intensificando i controlli sul territorio, è che proprio la città dei Sarrasti sia il fulcro di un importante traffico di sostanze stupefacenti che coinvolge i paesi limitrofi. Verifiche a tappeto di polizia e carabinieri stanno portando all’ arresto di numerose persone, provenienti da altri comuni dell’ Agro e dai vicini paesi vesuviani, beccate a girovagare in possesso di droghe. L’ ultima azione messa a segno dai carabinieri della locale stazione, agli ordini del comandante Toni Vitale, è della scorsa sera ed ha fatto scattare le manette ai polsi di un paganese. Si tratta di A. D’ A., 35 anni, bloccato dai militari mentre si trovava a Sarno a bordo della sua autovettura. Nel corso della perquisizione i carabinieri di Vitale hanno rinvenuto 10 grammi di droga e poi in seguito alla perquisizione presso l’ abitazione del 35enne, è stato rinvenuto un altro quantitativo di sostanza illecita che l’ uomo aveva interrato nel giardino. A.D’ A., volto già noto alle forze dell’ odine, è stato arrestato e dovrà ora rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. È allarme in città, i carabinieri stanno ulteriormente intensificando le azioni di controllo e repressione. Incessante il lavoro fatto di riscontri e perquisizioni che mirano a smantellare la rete di spaccio sul territorio sarnese. Richiesto anche un ulteriore supporto delle unità cinofile che hanno contribuito già a garantire ottimi risultati nell’ individuazione dei pusher. Solo pochi giorni fa, una operazione antispaccio ha portato all’ arresto del titolare di un autolavaggio in pieno centro cittadino. Il cane Zidane col suo fiuto infallibile era riuscito ad incastrare, per la seconda volta un uomo mettendolo nuovamente con le spalle al muro. Il pastore tedesco era riuscito a fiutare 400 grammi di hashish bene occultati nel locale commerciale. Il 40enne solo pochi mesi prima era stato arrestato insieme al figlio perché, nello stesso locale, i carabinieri avevano rinvenuto e sequestrato 260 grammi di hashish, alcuni già suddivisi in dosi, e 140 grammi di marijuana. Oltre a bilancini di precisione e materiale per confezionare droga

Articoli correlati

Attore per un giorno: il sogno di nonno Mario, 87 anni

Redazione

Imprenditore in carcere 2 anni, ma è innocente

Redazione

Esalazioni maleodoranti, Canfora: “Esposto in Procura già presentato, abbiamo chiesto indagini”

Redazione

Sarno, prof contro studenti: “Dovete prendere il covid”. Paura in aula

Redazione

In autostrada con l’auto carica di droga: 40 chili di hashish

Redazione

“Ho perso il controllo e l’ho accoltellata”. Il racconto dell’assassino di Luana

Redazione