Cronaca Primo Piano

Stalli in eccedenza: indagati tre comunali

SarnoGli stalli per i parcheggi erano 677, ma loro ne avrebbero attestati solo 599. Con l’accusa di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici sono indagati tre dipendenti comunali di Sarno, tra questi un vigile urbano. Il sostituto procuratore Roberto Lenza ha inviato un avviso di conclusone delle indagini al sessantenne Carlo Paradiso dell’ufficio tecnico comunale, al cinquantottenne marzanese Antonio Ruggiero dipendente in servizio al comando di polizia locale di Sarno, e il cinquantanovenne vigile urbano Mario Orza. Le indagini dei carabinieri della sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri hanno acquisito documentazione rispetto all’affidamento alla società «Multy services» del servizio dei parcheggi a pagamento. Due le relazioni finite nel mirino dei militari del luogotenente Massimo Santaniello, la 605 del nove maggio dello scorso anno, che era stata sottoscritta da Paradiso e da Ruggiero, e la 1359 del 23 luglio successivo, quest’ultima a firma di tutti e tre gli indagati. In queste due relazioni si sarebbe falsamente attestato che il numero degli stalli previsto dal Comune di Sarno per il piano parcheggi a pagamento era 599, pur se in realtà erano 78 in più. I tre indagati hanno venti giorni dalla notifica dell’avviso di conclusione delle indagini per presentare documentazione a loro sostegno o essere interrogati. L’inchiesta era partita dalla denuncia presentata il 12 giugno dello scorso anno alla procura di Nocera Inferiore dal consigliere comunale del Pd Raffaele Franco, in cui segnalava che gli stalli erano 677 e non 599, e alla denuncia seguì anche un’interrogazione parlamentare sullo stesso tema.

 

 

Articoli correlati

Escrementi nelle aule del tribunale, udienze slittano a dicembre

Redazione

Sarnese beffata a Gravina per 2-1

Redazione

Fiume Sarno invaso dai rifiuti. Video terribile!

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy