Primo Piano

Sorpresa Ingenito: sempre più vicino a Crescenzo

Fdi pronto a scendere in campo con il suo candidato ma Ingnazio Ingenito sarà la vera sorpresa di questa tornata elettorale. I cirielliani ormai appoggiano Sebastiano Odierna, lo stesso sindaco, Amilcare Mancusi non ne fa mistero. Ed anche se meno di un mese fa aveva designato Ingenito quale suo successore, oggi punta tutto sul suo assessore alle politiche sociali. Un cambio di rotta, dopo la lite furibonda interna al partito, una virata in poco tempo che ha cambiato tutto lo schieramento. Odierna indicato come candidato alla poltrona di alta di palazzo San Francesco ha rotto tutti gli equilibri, ma Mancusi ribadisce la sua posizione.  “Io sosterrò la candidatura di Odierna, anche se si tenta di ipotizzare qualche altra scelta che non c’è. Sono un uomo di Fdi ed appoggerò il candidato designato”. Un chiarimento dovuto dopo le ultime vicende che hanno visto Ingenito uscire dal partito ed attaccare duramente Odierna. Una rottura insanabile. Ora che ne è fuori è avviato verso un percorso tutto suo e sarà certamente il protagonista del vero  colpo di scena di questa campagna elettorale al vetriolo. E’ molto vicino a Antonio Crescenzo in questo momento, il candidato sindaco dell’Udc che è riuscito a far confluire anche gli esponenti di Forza Italia. Si parla già di qualche confronto serrato avviato nei giorni scorsi. Presentato ufficialmente con la “benedizione” di Mara Carfagna, Crescenzo potrebbe ampliare ancora di più la sua coalizione portando tra le sue fila l’attuale presidente del consiglio comunale. Ingenito, primo tra gli eletti nel Mancusi bis, con preferenze plebiscitarie, è a conti fatti una perdita per Fdi ed una forza per chi appoggerà. Ha già pronta una sua lista. “Non sono più con Fratelli d’Italia – ha spiegato Ingenito – E’ stato messo in atto un modo di fare politica che non mi appartiene ed ancora di più una mancanza di stile e rispetto verso le persone. Ciascuno ha fatto la propria scelta. Ora bisogna guardare avanti per dare una guida sicura alla città”.  

Articoli correlati

Nasce l’accademia dell’enogastronomia della Valle del Sarno

Redazione

Rapina e sparatoria: i rapinatori sono i carabinieri

Redazione

Pronto soccorso al collasso: arrivano cinque medici

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy