Campania Salerno

Sigilli all’industria che sversava nel fiume Sarno

Scarichi nelle fogne ed emissioni in atmosfera: il tutto senza autorizzazione perchè quelle in suo possesso erano scadute.

È scattato nella mattinata di ieri il sequestro preventivo a danno di un’azienda conserviera per scarichi industriali abusivi in località Sant’ Egidio del Monte Albino: i carabinieri del Comando Gruppo per la Tutela Ambientale di Napoli hanno eseguito l’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Nocera Inferiore, su conforme richiesta della Procura della Repubblica, con la contestuale denuncia del legale rappresentante dell’industria, ritenuto responsabile dei reati di scarico abusivo di reflui industriali e emissioni in atmosfera senza autorizzazione.

In particolare, le indagini hanno accertato lo svolgimento di attività produttive senza il rinnovo del permesso e dell’autorizzazione allo scarico di reflui industriali nella rete fognaria ed emissioni in atmosfera, con il permesso scaduto alla verifica delle forze dell’ordine.

Il sequestro preventivo dell’azienda, secondo quanto ritenuto dal Gip di Nocera Inferiore, è scattato per evitare la compromissione ulteriore dell’ambiente circostante e del fiume Sarno in particolare, col rischio di continuare nella pratica illecita e nella reiterazione del reato contestato. 

Articoli correlati

Intervista Piero De Luca: territorio, sicurezza e ristori post-pandemia

Redazione

Stop a nuove aziende per i rifiuti la Francese segue Canfora al Tar

Redazione

Vaccini Covid, la Regione Campania sarà la prima a raggiungere l’immunità

Redazione