Sicurezza – De Luca: tema cruciale, Campania lancia conferenza nazionale | VIDEO

Redazione
Da Redazione novembre 12, 2018 20:21

Sicurezza – De Luca: tema cruciale, Campania lancia conferenza nazionale | VIDEO

“Quello della sicurezza e’ un tema vitale per il popolo italiano, per le famiglie e le persone normali”. E’ il pensiero del governatore campano, Vincenzo De Luca, che oggi nella sala giunta di palazzo Santa Lucia ha presentato la conferenza nazionale su Sicurezza e Legalità organizzata da Regione Campania, Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo ed Eurispes.
Si tratta di un evento di portata internazionale che durerà tre giorni e che vedra’ la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni, esponenti delle forze dell’ordine, accademici, magistrati ed esperti di diritto, manager, giornalisti, intellettuali, ricercatori. Il macro-tema della sicurezza verrà esaminato attraverso le riflessioni e le proposte di otto tavoli tematici: “Beni confiscati”, “Ambiente e Territorio”, “Sicurezza urbana e Tutela penale”, “Criminalità organizzata: infiltrazione nell’economia legale”, “Terrorismo”, “Immigrazione e tratta degli esseri umani”, “Cyber-Security”, “Dipendenze, Sicurezza e Società”.
“Non esiste alcuna distinzione tra sicurezza reale e percepita – ha commentato De Luca – e io sono convinto che dobbiamo garantire la sicurezza urbana a quei cittadini che per troppi anni sono stati abbandonati a loro stessi. Occorre anche un intervento duramente repressivo, senza avere paura delle parole, ma dobbiamo sapere che il tema della sicurezza è anche direttamente connesso a quello di diritto allo studio, recupero dei quartieri, lotta al cyberbullismo e alle nuove dipendenze da alcol, stupefacenti e ludopatia”.
Con questa tre giorni, la Campania lancia al governo “un messaggio di assoluta consapevolezza che bisogna rispondere alla paura dei cittadini. In questo problema – sottolinea De Luca – ci sono sempre due facce: quella del rigore e della repressione ma anche del recupero sociale. Non possiamo militarizzare un intero Paese. Dobbiamo intervenire con il pugno di ferro quando necessario ma avviare un lavoro di lungo e medio periodo per trasmettere valori ai giovani, aggregare le famiglie, diffondere valori positivi di solidarietà e rispetto tra le persone. Sono valori irrinunciabili se non vogliamo che sulla sicurezza si faccia solo propaganda”.

Il convegno Sicurezza e Legalità si articola su tre giornate:
l’apertura dei lavori e’ prevista venerdì 16 novembre a partire dalle 16 al teatro di Corte di palazzo Reale di a Napoli con gli interventi del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, del procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Federico Cafiero De Raho, del presidente dell’Osservatorio Nazionale sulla Sicurezza dell’Eurispes, Tullio Del Sette, del presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, del rettore dell’università di Napoli Federico II, Gaetano Manfredi, dell’assessore alla Sicurezza e Legalità della Regione Campania, Franco Roberti. È previsto il saluto del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e del vicepresidente della giunta regionale, Fulvio Bonavitacola.
Conclude il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.
Sabato 17 novembre si svolgeranno i lavori degli otto tavoli tematici, dalle 9,30 alle 17,30, nel complesso universitario della Federico II a Monte Sant’Angelo con il coinvolgimento di 100 esperti. La tre giorni si chiude domenica 18 novembre a palazzo reale dalle 10 alle 13 con i coordinatori dei tavoli tematici che illustreranno le conclusioni e le proposte emerse dalle giornate di studio. DIRE

Redazione
Da Redazione novembre 12, 2018 20:21

Seguici su…