Notizie Primo PianoCronaca

Sarno, truffa da 30mila euro con carte di credito cinesi

Sono almeno 105 le operazioni di accredito effettuate con carte di credito “contraffatte” per eseguire versamenti e ottenere poi il profitto che la Procura di Nocera Inferiore ritiene ora illecito. Sono due le persone finite a giudizio, al termine dell’udienza preliminare, con l’accusa di utilizzo indebito e falsificazione di carte di credito a pagamento. Secondo le indagini dell’organo inquirente nocerino, il meccanismo ricostruito prevedeva la falsificazione di carte di credito cinesi, americane e sudamericane, per operazioni illecite che servivano ad effettuare versamenti per un importo totale di 31mila euro complessivi sul conto corrente riferito ad una società di Sarno, dove venivano convogliati i soldi.

I due imputati – una donna, titolare della ditta ed un uomo – entrambi sarnesi, sono ritenuti complici nel processo portato avanti fino al decreto che ha disposto per entrambi il giudizio. La coppia è finita così al centro di un’attività di ricostruzione dopo la fase cruciale dell’inchiesta. I due avrebbero compiuto l’illecito il 6 ottobre del 2014, con l’indagine condotta dalla polizia postale che ha ricostruito a ritroso i movimenti legati alle cifre versate, con elementi messi in fila fino a scoprire il meccanismo di alterazione e falsificazione incriminato. Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Sarno, ospedale Villa Malta verso la rinascita. Personale in arrivo

Redazione

Truffa per oltre due milioni di euro all’Inps e Agenzia delle Entrate. I dettagli…

Redazione

Ladri in casa: rubano anche cucina, porte e cancello

Redazione

Sarnese, il Felice Squitieri è una fortezza: 1 solo pareggio dall’inizio del campionato

Redazione

Sarno, processione dei Paputi: il sindaco chiede incontro con il Vescovo

Redazione

Covid19 – Un’altra vittima a Sarno e nuovi casi positivi

Redazione