Cronaca Primo Piano

Sarno – Famiglie intere lasciano le case. La rabbia: “Quei maledetti piromani!”

“E’ tutta colpa di quei maledetti ragazzini piromani che hanno incendiato la montagna” .

E’ la rabbia di Antonietta, condivisa dai residenti delle zone a rischio idrogeologico dopo il terribile rogo dello scorso settembre. “Era uno scherzo? Il loro scherzo potrebbe costare la vita dei miei figli. E perché non vengono loro qui quando piove? Devono venire a spalare il fango”.

Un’area che era sicura; il Saretto che aveva protetto l’abitato dalle frane del 5 maggio 1998, è divenuto, dopo la distruzione delle fiamme, una zona ad alto rischio smottamenti.

“La scorsa notte è venuta giù tantissima acqua e tanto fango – spiega Antonietta mentre porta per mano i figli piccoli – Era successo anche altre volte, ma ora è stato terribile. Tantissime pietre che scivolavano dalle rampe, un fiume di acqua vicino alle nostre case. Dovrebbero venire a spalare loro, quei ragazzini che hanno appiccato l’incendio distruggendo tutto il Saretto e mettendoci in pericolo. Si devono vergognare per il danno all’intera città”.

 

 

Articoli correlati

Pagani – Droga al mercato ortofrutticolo. 200 chili in un camion di arance

Redazione

Scacco ai signori del contrabbando: 12 arresti, in 4 avevano il Reddito

Redazione

Immigrati nei tuguri a Foce «Degrado e troppi pericoli»

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy