Notizie Primo Piano Sport Brevi

Sarnese chiusa la stagione: ora?

La Sarnese raccoglie il suo obiettivo stagionale. Si salva senza la coda dei play out e si aggiudica il premio per la squadra più giovane del girone. Il settore giovanile è ancora in corsa per diversi traguardi. In settimana, c’è stato il “rompete le righe” per la prima squadra. Senza Condemi, ancora malato, ma con Ciro Cirillo, che ha guidato il gruppo negli ultimi delicati incontri, vincendo. Cirillo si è dimostrato uomo di grandi responsabilità e di grande attaccamento alla società, facendo il salto dalla juniores sulla panchina di serie D. un battesimo di fuoco sul quale ha vigilato anche l’occhi esperto di Sandro Rosolino, visto al seguito della truppa negli ultimi tempi. Anche senza incarichi, Rosolino è stato prodigo di ottimi consigli, considerato che, anche lui, è sempre stato abituato a lavorare con gruppi giovani. La domanda che, ora, però circola, alimentata da voci ricorrenti, riguarda il futuro della società. Il presidente Francesco Origo sembra voler cedere la guida del sodalizio, logorato da cinque anni di sacrifici e di passioni, anche appaganti. A girare intorno al titolo vi sarebbe una cordata napoletana che, però, non ha ancora fatto passi concreti. Il timore è il destino del titolo. Una nuova società continuerebbe a fare calcio a Sarno? A molti l’ambiente nel quale lavorano i granata, senza pressioni e fondato sui giovani, con un buon impianto a disposizione, piace. Ma non a tutti gli investitori. L’altra ipotesi che si affaccia e per la quale molti fanno il tifo è un ritorno della famiglia Pappacena, sempre innamorata del pallone. Qualche staffetta sarebbe anche partita. Mancano due mesi all’ufficializzazione dell’iscrizione al nuovo campionato di serie D. Ci sarà molto da sentire. Sperando in una solidità che la piazza merita. Foto Belmonte 

Articoli correlati

Ruba un cane e chiede un riscatto da 1.400 euro

Redazione

Biogas, attività sospesa. Canfora: “Abbiamo un dossier”

Redazione

VIDEO | Sarno si prepara alla Santa Pasqua. Via Crucis per la parrocchia di San Teodoro

Redazione