Caserta Notizie Primo Piano

Rifiuti: gare truccate per Comuni, indagato sindaco Caserta

Per Carlo Marino ipotesi di turbata libertà di scelta del contraente nell’ambito dell’ inchiesta del Noe. Sei misure cautelari

Carlo Marino, sindaco di Caserta, è indagato dalla procura di Napoli per il reato in concorso per turbata libertà di scelta del contraente nell’ ambito dell’ inchiesta del Noe che ha portato a sei misure cautelari tra Napoli e Caserta.

“In accordo tra loro”, secondo il gip Ambra Cerabona, “concordavano di affidare la gara d’ appalto per gestione dei rifiuti a Caserta all’ azienda di Carlo Savoia della Xeco e dell’ ati Esi”.

Con il sindaco, infatti, per quel capo di imputazione e quel reato sono indagati anche Marcello Iovino, dirigente del settore Ecologia e Ambiente del comune di Caserta, ora destinatario di una nmisura cautelare in carcere con il beneficio dei domiciliari; Pasquale Vitale, factotum e collante tra imprenditori e amministratori; e Carlo Savoia, imprenditore titolare della Xeco, per gli inquirenti dominus di un sistema che ha truccato 44 gare pubbliche per lo smaltimento di rifiuti in diversi Comuni del Napoletano e del Casertano.

Marino “si prestava a ricevere i documenti di gara fraudolentemente preparati – scrive il gip Cerabona – contribuendo anche a fornire suggerimenti sulle modifiche da effettuare per redere la bozza piu’ funzionale agli interessi degli imprenditori da favorire”.

 

Articoli correlati

Agro Nocerino Sarnese, producevano limoncelli e amari con alcol e gel anticovid

Redazione

Rifiuti: operazione nella “Terra dei fuochi”, 17 denunce e sequestri per oltre 2 milioni

Redazione

Campania zona rossa: cosa cambia da lunedì

Redazione

Dal Cilento al Casertano, presa la banda dei furti di rame

Redazione

Orrore in Campania. Ucciso bimbo di 2 anni ucciso

Redazione

Alzheimer, a Sarno un sofisticato software aiuta la memoria

Redazione